Trae Young ha risposto alle precedenti critiche di Steve Nash sul suo modo di conquistare i falli

Home NBA News

Un paio di settimane fa, in seguito alla partita tra Brooklyn Nets e Atlanta Hawks, coach Steve Nash aveva criticato Trae Young e il suo modo di conquistare i falli, dichiarando severamente: “Quello non è basket”. Un’opinione molto dura alla quale però Young non aveva mai risposto, almeno finora: la stella degli Hawks, ai microfoni di The Athletic, ha infatti replicato a Nash.

Ho sentito le sue parole, tutti ne parlavano. Scommetto che se giocassi per Steve, sarebbe contento. È qualcosa detto nel bel mezzo della competizione, voleva vincere e io lo stesso, farei qualsiasi cosa per vincere. Penso che da giocatore si aiutasse entrando nelle orecchie degli arbitri. Ho imparato tanto da Nash nel procurarmi i falli. Se dice che non è basket, avrebbe dovuto dirlo anche di sé stesso perché lo ha fatto diverse volte nel corso della sua carriera ed ha avuto successo.

In questa stagione Young sta tirando 9.7 liberi a partita, il suo massimo in carriera (segnandone l’89%).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.