Varese paga un primo quarto dalle basse percentuali, il cuore non basta. Trento ritrova la vittoria interna

Home Serie A News Recap

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE

(16-9, 21-17, 15-24, 22-21)

Varese non muore mai. Anche stasera però non è abbastanza un carattere di ferro e un Aleksa Avramovic da 21 punti (12 nell’ultimo quarto) per non cedere al cospetto della Dolomiti. I padroni di casa rischiano nel finale, ma trovano un giusta vittoria con sei uomini oltre la doppia-cifra tra cui un Toto Forray autore di una prestazione magistrale con 14 punti e quattro triple decisive. Varese deve far fronte alla quarta sconfitta esterna consecutiva, Trento si rifà dopo la stangata interna con Cantù.

Per dimenticare la sconfitta contro l’Acqua San Bernardo serve un’ottima partenza e la Dolomiti non si fa aspettare. Gomes realizza 4 dei primi 7 punti dei suoi, poi i padroni di casa staccano sul 12-6. Varese, dal suo canto, sembra meno vivace. In attacco trova poco la retina con un brutto 0/6 da tre e per riuscire a raggiungere il canestro si affida spesso all’alto-basso di Cain-Archie, in difesa c0ncede troppo facilmente il pitturato ad una squadra che sfrutta le disattenzioni e vola sul 16-9 con Flaccadori e Marble. Al debutto del secondo quarto, Varese trova la prima tripla col capitano Ferrero, seguono Avramovic e Natali (23-20), ma Trento non sembra esserne impressionata. Anzi, offendere nel pitturato è il concetto chiave ed è proprio lì in mezzo che i trentini fanno la differenza: Jovanovic crea le seconde chance, Marble ringrazia salendo a 9 punti prima dell’intervallo per il 36-25.

Varese torna in campo con un atteggiamento più aggressivo. Archie fa esplodere due bombe, Moore e Avramovic attaccano il pitturato (42-36) per una Openjobmetis lanciata verso la rimonta. Sia Varese sia Trento portano avanti la stessa politica difensiva sfidando gli avversari dall’arco e coprendo l’area, ma ad avere la meglio sembrano gli ospiti. Hogue commette un antisportivo che permette ai varesini di tagliare il distacco sul -4, poi Tambone e Cain fanno 49-46. Forray riaccende la luce con la sesta tripla della squadra, poi Scrubb e Iannuzzi fanno 52-50. Varese è più che mai dentro la gara. Non basta un parziale di 9-0 firmato Flaccadori-Forray per spegnere gli entusiasmi dei bianco-rossi che si affidano ad Avramovic per stare aggrappati. Sei punti in fila per il serbo riportano sotto Varese (59-56). La difesa annulla Marble e Gomes, ma deve fare i conti con Craft e Hogue (69-63). Trento rischia con la tripla di Scrubb, poi il secondo antisportivo di Hogue: Archie sbaglia i due liberi, ma i guai bussano alla porta di Trento pochi secondi dopo. Avramovic segna la bomba del 70-69, ma alla lotteria dei liberi sarà Trento a festeggiare alla sirena del 40′ (74-71).

Dolomiti Energia Trentino: Marble 12, Craft 11, Gomes 11, Flaccadori 10, Pascolo 2, Lechtaler NE, Mezzanotte NE, Hogue 10, Forray 14, Mian 0, Jovanovic 4;

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Moore 4, Avramovic 21, Scrubb 9, Cain 7, Archie 17, Ferrero 5, Verri NE, Salumu 0, Natali 3, Iannuzzi 2, Gatto NE, Tambone 3;

Qui trovate tutte le statistiche complete

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.