Verso Eurobasket: la Spagna fa il bis contro la Macedonia, Lituania e Repubblica Ceca a fatica

Home

espana-macedonia-efe-644x362-672xXx80

Nell’amichevole di ieri sera contro la Macedonia, la Spagna aveva vinto grazie alle illuminazioni di Marc Gasol. Anche in assenza di stelle come Juan Carlos Navarro, Serge Ibaka e il maggiore dei fratelli Gasol, Pau, la Roja ha ottenuto il successo contro la nazionale macedone. Inizio tutto sommato semplice per gli spagnoli che si erano ritrovati a +8 dopo il primo quarto e a +17 a metà partita. Proprio quando il match sembrava ormai incanalarsi nella direzione dei Campioni d’Europa in carica però la Macedonia aveva riaperto la partita con un grande terzo quarto, guidata da Vlado Ilievski, top scorer dei suoi con 14 punti, e dall’ex senese Bo McCalebb, che chiude con 10 punti e 8 assist. La Spagna però era stata abile a contenere l’entusiasmo degli avversari nell’ultimo quarto, riuscendo ad ottenere il successo per 66-61. Marc Gasol era risultato l’MVP dell’incontro con 17 punti e 8 rimbalzi.

Stasera, nel remake del match di ieri, è stata ancora la Spagna ad avere la meglio sugli avversari, stavolta con una più larga vittoria di 77-55 ma sempre con Marc Gasol, stavolta affiancato da Ricky Rubio, a lanciare la carica. Il centro dei Memphis Grizzlies realizza una doppia-doppia da 11 punti e 10 rimbalzi, il playmaker dei Timberwolves invece segna 11 punti e distribuisce 4 assist, ma con 2/7 al tiro. Al contrario della partita precedente la Macedonia non riesce a recuperare lo svantaggio iniziale, che anzi si incrementa fino al +22 finale.

In serata invece sofferta vittoria della Lituania sulla Finlandia, sulla carta nazionale di livello inferiore. A deciderla sono prevedibilmente Linas Kleiza, autore di 17 punti, e Jonas Valanciunas, che va in doppia-doppia con 12 punti e 11 rimbalzi, anche se del suo ce lo mette anche Petteri Koponen che, dopo una prestazione di tutto rispetto coronata da 20 punti, sbaglia la tripla che avrebbe regalato la vittoria ai finlandesi, in vantaggio nel primo quarto ma subito recuperati e superati dalla Lituania. Il risultato finale è di 78-76.

Partita combattuta anche quella che si è giocata tra Repubblica Ceca e Russia, parte del torneo amichevole coinvolgente anche le sopracitate Lituania e Finlandia. A spuntarla alla fine sono i cechi soltanto di 2 punti per 74-72. Il migliore in campo è stato senza dubbio Tomas Satoransky, giovane guardia del Siviglia che ha messo insieme 15 punti, 6 assist e 5 rimbalzi. Per la Russia, che paga un avvio lentissimo, ci sono 19 punti di Eugeny Voronov e 17 di Alexey Shved.

[banner align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.