All’Alma Arena non si passa: Trieste vince anche il big match contro la Fortitudo

Serie A2 News

ALMA PALLACANESTRO TRIESTE – FORTITUDO CONSULTINVEST BOLOGNA 99 – 74

(22-19; 26-20; 23-15; 28-20)

All’Alma Arena il big match della 5° giornata del girone Est si conclude con la vittoria di Trieste, che grazie ad partita di grande intensità, da parte di tutta la squadra, sotterra la Fortitudo Bologna. Green (25 punti e 7 rimbalzi) e Fernandez (15 punti) sono i protagonisti per Trieste, mentre a Bologna non bastano i 15 di McCamey.

Primi punti del match di marca bolognese, con Pini e Amici subito a segno per la Fortitudo. Fernandez allora segna la tripla per Trieste, ma poi McCamey e Mancinelli portano a +7 la Fortitudo. L’Alma quindi si affida a Green per tornare sotto e riesce a pareggiare la gara. Legion spara poi due triple di fila, ma ancora Green e poi Da Ros riescono a portare l’Alma a +3 e così si chiude il quarto. Nel secondo periodo McCamey segna subito il -1, ma Janelidze e Cavaliero riescono poi ad aumentare il vantaggio giuliano a +5. McCamey e Pini non ci stanno e la Fortitudo riduce a poco a poco le distanze, riuscendo poi a pareggiare con la tripla di Fultz. A un minuto dal termine però Trieste segna tre triple i fila, l’ultima firmata da Fernandez, portandosi così a +9. Il primo tempo si chiude quindi con il punteggio di 48-39.

Niente da fare per Boniciolli e i suoi: la Fortitudo esce sconfitta dall’Alma Arena.

Al rientro in campo Amici e McCamey portano subito a -4 Bologna, ma Trieste risponde con un parziale di 10-0 firmato Green Fernandez e allunga poi a +14. Mancinelli cerca di far rientrare i suoi, ma l’Alma non molla, anzi allunga ancora il suo vantaggio a +17 con Cavaliero e Loschi. Bryan e McCamey cercano ancora di ridurre lo svantaggio ospite, ma  Prandin e i suoi rispondono prontamente e ritornano a +17. Nell’ultimo quarto l’Alma firma subito il +19 con Janelidze, ma Legion riporta la Effe a -17. L’Alma poi trova anche il +21 grazie Loschi, mentre la Fortitudo prova in ogni modo a ridurre lo svantaggio ma Trieste tiene sempre botta e tiene l’ampio margine di vantaggio fino alla fine. Bologna, infatti, non rientra più in partita e l’Alma allunga fino al +25. La gara si conclude così con il punteggio di 99-74.

ALMA TRIESTE: Coronica 0, Fernandez 15, Green 27, Milic ne, Schina ne, Baldasso 6, Janelidze 14, Prandin 6, Cavaliero 7, Da Ros 8, Loschi 12, Cittadini 4;

Coach Dalmasson

Assenze: Bowers

CONSULTINVEST BOLOGNA: Mancinelli 9, Legion 10, Fultz 6, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 2, Gandini 0, Amici 8, Pini 10, Italiano 7, McCamey 15, Bryan 7;

Coach Boniciolli

Assenze: Cinciarini

  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “All’Alma Arena non si passa: Trieste vince anche il big match contro la Fortitudo

  1. Se ci aggiungiamo Janelidze (che è italiano di formazione) e Fernandez, che è italiano da parte di madre, Trieste ha quattro stranieri (oggi mancava Bowers). Un lusso. Non solo per via di questa vittoria è la favorita alla promozione.

    Se azzecchi gli stranieri sei a buon punto, però per puntare alla promozione devi avere quei 2-3 italiani da almeno 20 minuti di media in Serie A (attenzione non parlo di ex Serie A a fine carriera). Per esempio il trio Rosselli-Ndoja-Spissu della Virtus Bologna dell’anno scorso.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.