Attilio Caja: “Non possiamo parlare solo di salvezza! Non sarà facile ma vogliamo giocarci un posto playoff”

Home Serie A News

In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, Attilio Caja – allenatore di Varese – ha parlato delle prospettive della propria squadra per la stagione che verrà. Soprattutto in relazione alla strepitosa rimonta nella seconda parte della scorsa stagione.

Una delle prime considerazione dell’allenatore è su quello verso cui punta la squadra:

“Parlare di salvezza sarebbe riduttivo viste le conferme e i nuovi arrivi in squadra. L’obiettivo sarà quello di rimanere sempre vicini alla zona playoff, magari sfruttando qualche passo falso degli avversari. Le conferme di Cain e Avramovic sono quelle che danno più sicurezza in quest’ottica. Entrambi sono fondamentali, con il primo chiamato nuovamente a grandi compiti difensivi e il secondo a confermarsi e crescere ancora vista la sua giovane età (ventiquattro anni). Per gli altri tre componenti del quintetto (Moore, Archie, Scrubb) si è deciso di puntare su giocatori solidi e di esperienza, indispensabili per confermarsi e vivere una stagione tranquilla”.

Arriva poi il punto Fiba Europe Cup: secondo Caja per crescere è necessario farsi le ossa in Europa. Inoltre per il coach «non si rinuncia ai diritti acquisiti». La chiusura è dedicata alla partenza di Coldebella. La rinuncia a uno come lui non è semplice, ma Caja si dice felice per lui perché adesso potrà avere nuove opportunità.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.