Brindisi inarrestabile, mette cinque vittorie in fila e archivia anche Pistoia

Home Serie A Recap

HAPPY CASA BRINDISI – ORIORA PISTOIA 80-70
(18-12, 28-19, 22-20, 12-19)

Una partita dall’accenno equilibrato, salvo poi trasformarsi una disastrosa disfatta per Pistoia, che crolla sotto anche di oltre 20 punti. Brindisi continua a vincere e colleziona la quinta vittoria consecutiva prima di preparare i bagagli per le Final Eight di Firenze.

Inizia il posticipo di questa domenica tra Brindisi e Pistoia. Il primo possesso è per Brindisi ma si conclude con un nulla di fatto. Dopo alcuni tentativi per entrambe le squadre, i primi due punti sono per gli ospiti. Brindisi impiega 3 minuti per trovare la prima realizzazione, da quel momento in poi però, Brown si prende la squadra sulle spalle e ingrana la quinta. Pistoia non demorde e non si lascia affondare. Si chiude la prima frazione 18-12. La seconda frazione si apre sulla falsariga della precedente, i padroni di casa iniziano
a rosicchiare qualche punto in più da mettere tra loro e gli ospiti. I punti di Walker incrementano il bottino e per la prima volta il vantaggio brindisino è in dobbia cifra, +10. Superata la metà della frazione di la Happy Casa sembra assopirsi e inizia a subire la difesa avversaria, e operando scelte frettolose. Pistoia tenta il riavvicinamento infligge un 0-7 di parziale (33-30). Rientra in campo John Brown e ancora una volta sblocca i compagni con due punti. Da qui in poi è un monologo del 00 brindisino che chiude alla pausa lunga con 21 punti a referto. Si va negli spogliatoi sul 46-31. Il rientro sul parquet vede nuovamente i padroni di casa dettare legge e incrementare il già cospicuo vantaggio accumulato nel quarto precedente. Jeremy Chappell è in stato di grazia, dopo un avvio non brillantissimo, piazza triple dopo triple pareggiando ben presto il collega Brown, con 21 punti a referto anche per lui. La scia di canestri viene interrotta dalla tripla di Mesicek, ben noto a Brindisi, forse uno dei pochi della sua squadra che si distingue. Le sue ripartenze fulminee danno pensieri al suo difensore Moraschini. Si chiude il terzo quarto per 68-51. Pistoia nell’ultima frazione sembra ben presto aver tirato i remi in barca; enorme è la fatica per raggiungere il canestro e per concretizzare. Brindisi spinge il proprio vantaggio sino al +25. Nell’ultimo minuto e mezzo, però, la Happy Casa si deconcentra e non riesce più a segnare, lasciando, forse un po’ troppo, i suoi avversari a briglie sciolte. Pistoia colleziona, infatti, un parziale di 0-13, negli ultimi istanti del match. Brindisi vince ancora, per 80-70.

TABELLINI

BRINDISI: Banks 8, Rush 5, Gaffney 0, Zanelli 2, Guido NE, Moraschini 4, Walker 10, Cazzolato 0, Wojciechowski 7, Chappell 21, Taddeo 0, Brown 23.

PISTOIA: Bolpin 0, Della Rosa 0, Johnson 14, Peak 11, Krubally 12, Auda 6, Di Pizzo 0, Martini 3, Severini 5, Del Chiaro NE, Mesicek 13, Galdness 6.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.