Colpaccio Partizan in casa della Virtus Bologna, Segafredo a rischio qualificazione

Coppe Europee Eurocup

Virtus Segafredo Bologna – Partizan Nis Belgrado: 82-84

(18-13; 47-35; 68-63; 82-84)

La Virtus perde la prima partita casalinga della stagione nel match più delicato, cedendo sotto i colpi del Partizan per 82-84. Un match ad altissimo impatto fisico, dove Bologna è stata in vantaggio per 39 minuti e 20 secondi. Gli ultimi momenti però premiano i serbi, che concludono la loro rincorsa sul più bello e piazzano la zampata vincente. Per gli ospiti clamorosa prestazione di Walden, che replica la prestazione dell’andata e chiude con 29 punti, 5 rimbalzi e 7 falli subiti. Accanto al play americano decisivo Mosley con le sue giocate difensive, Jankovic e Jaramaz con i loro sprazzi di energia ed i punti di Thomas e Trifunovic. Per Bologna invece prestazione totale di Markovic e Teodosic (52 di valutazione in due), ma che pagano l’indecisione sui due possessi decisivi. Tutti gli altri fanno un passo indietro rispetto agli standard di questa stagione, soffrendo soprattutto a livello fisico e con problemi di falli.

Con questa vittoria il Partizan vola alle Top16 con anche la certezza del primo posto, mentre la Segafredo si giocherà il secondo posto in casa del Darussafaka, in un vero e proprio spareggio con i turchi.

CRONACA: la vittoria del Darussafaka mette pepe sulla partita e in avvio la tensione è palpabile. Tante palle perse e difese superiori agli attacchi, per un misero 10-8 dopo i primi 7′. Baldi Rossi suona la carica e la Virtus prova una prima mini-fuga, ma Gordic ricuce immediatamente lo strappo e al 10′ è 18-13.

Nel secondo quarto è di nuovo la Virtus a cercare di prendere il pallino del gioco, raggiungendo il +9 con l’indemoniato Markovic. Dall’altra parte però Walden non si scompone e con Bircevic al suo fianco firma nuovamente il -2, sul 26-24. L’elastico continua con l’ingresso di Teodosic che riporta energia ai padroni di casa, fino al 42-28 massimo vantaggio. Sempre Walden evita ai suoi di sprofondare, riportando le squadre negli spogliatoi sul 47-35.

La pausa lunga serve a schiarire le idee al Partizan, che apre il terzo periodo con un parziale di 1-9. I serbi rientrano in un amen a contatto e Teodosic deve salire in cattedra per respingere l’assalto ospite, riportando i suoi oltre la doppia cifra di margine. Però quando l’asso con il #44 sulla schiena prende un attimo di riposo, Bologna cala e il confronto tra secondi quintetti premia i viaggianti, che recuperano azione dopo azione fino al 68-63 del 30′.

L’ultimo quarto si apre di nuovo nel segno degli uomini di Trinchieri, che rosicchiano definitivamente il cuscinetto e si riportano a un solo possesso di ritardo. Tocca a quel punto a Gamble ergersi a protagonista, con 4 difese consecutive clamorose che oscurano il canestro bianconero e non permettono il colpo del pareggio. Così, quando Markovic e Teodosic riescono a sbloccare l’attacco bolognese, la Segafredo riprende a macinare per il 75-67 del 35′. Con il cronometro nemico, gli ospiti decidono di accelerare per tornare a contatto, e bastano un paio di zingarate di Walden per entrare negli ultimi 2 minuti con tutto in discussione, sul 75-73. Da lì in avanti è una partita a scacchi: a Teodosic risponde Walden, a Markovic subito Zagorac e i liberi di Gamble lasciano appena un punto di vantaggio con gli ultimi 40 secondi sul cronometro. La Segafredo perde però un pallone sanguinoso a metà campo con Teodosic e Gamble, propiziando il contropiede in solitaria di Zagorac per l’82-83. La Virtus si gioca il tutto per tutto con il classico schema per liberare Teodosic centralmente, che spara da 3 punti per vincerla, ma il tiro finisce sul secondo ferro. Il rimbalzo è del Partizan e la partita finisce di fatto qui, con gli ospiti che espugnano il Pala Dozza per 82-84.

Virtus Segafredo Bologna: Marble 3, Pajola 0, Baldi Rossi 3, Markovic 17, Ricci 9, Delia 2, Cournooh 3, Hunter 5, Weems 5, Teodosic 24, Gamble 11. All. Djordjevic

Partizan Nis Belgrado: Walden 29, Zagorac 4, Paige 5, Gordic 1, McAdoo 0, Jaramaz 6, Velickovic 5, Bircevic 6, Jankovic 4, Thomas 10, Trifunovic8, Mosley 5. All. Trinchieri

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.