Crawford è illegale: Cremona rimonta Trieste e chiude la serie 3-1

Home Serie A News

ALMA TRIESTE – VANOLI CREMONA 78 – 81

(29-21; 17-14; 18-15; 12-23)

Dopo le tante polemiche susseguenti a Gara 3, Trieste e Cremona tornavano nuovamente in campo all’Allianz Dome per la quarta partita della serie valida per i quarti di finale play-off. L’Alma, orfana di Dragic, out a causa alcuni problemi fisici, cercava la vittoria decisiva per impattare la serie sul 2-2 e portare la serie alla “bella”. La Vanoli, invece, si giocava l’ultimo match point per non dover tornare per forza al PalaRadi a giocarsi la delicata sfida decisiva. Alla fine a spuntarla sono stati proprio gli ospiti, che grazie ad un’immenso Crawford, autore di 33 punti con 7/9 da tre e un Mathiang da 16 punti e 10 rimbalzi approdano in semifinale, chiudendo la serie 3-1. Ai padroni di casa, invece, non bastano i 18 punti di Wright e i 12 di Sanders per pareggiare i conti.

Non bastano i 18 punti di Wright a Trieste per prolungare la serie a gara 5.

Crawford sblocca subito la gara per Cremona, ma Wright non ci sta e Trieste reagisce immediatamente per il 4-2. Sanders segna anche il +4, ma Mathiang tiene attaccata la Vanoli. Tocca allora a Knox allungare a +6 il vantaggio dei padroni di casa, ma Aldrige con la tripla realizza il -3. Ancora Wright rimette l’Alma a +6. Anche se il vantaggio giuliano si assottiglia subito per merito di Crawford e Mathiang (-1). Trieste, però, mantiene comunque il minimo vantaggio, nonostante il batti e ribatti continuo tra le due squadre e un Crawford formato MVP per Cremona. Poi con Knox e Wright l’Alma allunga nuovamente, prima a +5 e sopo anche a +8 grazie a Fernandez, chiudendo il primo quarto 29-21. Fernandez spara subito la tripla del +11 nel secondo periodo, ma Ricci risponde con la stessa moneta e tiene a -8 gli ospiti. Poi un doppio Cavaliero e Saunders si alternano sul tabellino delle due squadre e Trieste sale a+11. Crawford e Mathiang però non vogliono saperne di mollare e in un batti baleno la Vanoli è a -6. La reazione giuliana è firmata da Mosley e Wright che tengono a distanza l’Alma, che arriva fino al +12. Cremona, tuttavia, tiene botta con i soliti Saunders e Crawford restando in partita. Nel finale poi Sanders e Mosley non bastano a Trieste e così Diener e Stojanovic riavvicinano ancora di più gli ospiti, che sfruttando anche l’ennesima tripla di Crawford chiudendo a -5 il primo tempo. La prima frazione di gioco finisce così sul 48-43.

L’ennesima battaglia si tra Trieste e Cremona si chiude con la vittoria della Vanoli che approda così in semifinale.

Al rientro in campo Aldrige e Saunders accorciano subito le distanze per la Vanoli che torna prepotentemente a -1. Ci pensa Sanders a svegliare l’Alma e poi Wright e Knox realizzano anche il +7. La reazione di Cremona però è furiosa, così Saunders e Mathiang riescono anche a trascinare al pareggio gli ospiti con un 7-0 di parziale. L’Alma sembra in difficoltà, ma trova nuova linfa nelle triple di Sanders e Wright per il nuovo +6, anche se è ancora Crawford a tenere in vita la Vanoli con i suoi canestri (-2). Il parziale di 6-0 di Trieste a fine quarto però tiene a distanza i padroni di casa che chiudono il terzo periodo a +8. L’ultimo e decisivo quarto si apre con la tripla di Strautins che vale il +11, ma Mathiang e Crawford accorciano presto le distanze firmando il -7. Saunders e Stojanovic poi allungano il parziale della Vanoli e arriva anche il -3. L’Alma ora è alle corde, così la tripla di Crawford e il canestro di Mathiang danno anche il primo vantaggio a CremonaPeric risponde da campione con un’altra bomba, impattando la gara sul 72-72, ma sempre e solo Crawford realizza ancora da tre il nuovo +3 ospite. Mathiang poi allunga di un solo punto e Peric e Sanders tengono ancora in corsa l’Alma che impatta la partita ad un minuto dal termine. La magia di Wright poi vale anche il +2 per i padroni di casa che a trentasette secondi dalla fine si trovano nuovamente avanti. Non è ancora finita, però, perché Crawford decide di mettersi in proprio e infilare la sua settima tripla della serata che porta avanti Cremona di un solo punto. Trieste non sfrutta l’ultimo possesso, sbagliando il canestro del possibile pareggio e Mathiang dalla lunetta infila i liberi decisivi che significano 78-81.

Cremona vince meritatamente e chiude i conti 3-1. Trieste, invece, esce di scena con onore tra gli applausi dei propri tifosi, mentre i giocatori dell’Alma ringraziano i propri supporters con uno striscione recitante la frase: “Grazie per tutto il vostro amore”

ALMA TRIESTE: Wright 18, Da Ros 2, Sanders 12, Knox 10, Strautins 5, Mosley 8, Peric 7, Coronica 2, Cavaliero 7, Fernandez 7, Deangeli ne, Cittadini ne;

Coach: Eugenio Dalmasson

VANOLI CREMONA: Diener 3, Saunders 14, Crawford 33, Aldrige 5, Ruzzier 0, Gazzotti 0, Ricci 3, Mathiang 16, Sanguinetti 0, Stojanovic 5;

Coach: Romeo Sacchetti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.