Cremona batte Brindisi dopo una partita bellissima e un finale al cardiopalma

Home Serie A Recap

VANOLI CREMONA 96-94 HAPPY CASA BRINDISI

(21-29, 24-16, 30-29, 21-20)

Tantissimi i protagonisti di una partita ad alto ritmo molto bella ed equilibrata, decisa all’ultimo possesso con un’ottima difesa di Cremona, in una partita in cui a dominare sono stati gli attacchi. Nel terzo quarto esplodono Hommes e Harrison (20 e 21 punti rispettivamente a fine partita, con ottime percentuali da tre dopo i primi due quarti negativi), ma per Cremona ottimi i contributi non solo numerici del trio di italiani Cournooh, Poeta e Mian. Nel finale decisivo anche TJ Williams (9 assist e 16 punti, 14 nel secondo tempo). A Brindisi non bastano Thompson, Perkins e Bell molto efficienti nella fase offensiva (20, 25 e 17 punti rispettivamente), troppo poco apporto dagli altri a roster.

Mian parte con la mano infuocata, due triple e 8 punti nei primi tre possessi che seguiti dal canestro di Williams costringono Vitucci al timeout, dal quale Brindisi esce con un’altra faccia e piazza un parziale di 17-0 che tramortisce la Vanoli. Perkins è dominante all’interno dell’area (12 punti e 5 rimbalzi nei primi 10′), Cremona forza in attacco, soprattutto con Hommes che non riesce a entrare in ritmo, e il primo quarto si chiude sul 21-29. L’ex Bell e Visconti portano Brindisi al massimo vantaggio (+11) ma l’ingresso di Poeta (5 assist a metà partita) alimenta una migliore circolazione di palla e la Vanoli rientra in partita, grazie a tanti viaggi in lunetta e alla zona 3-2 alternata alla match-up. Anche Palmi entra bene, Cremona torna nuovamente in vantaggio ma una rubata all’ultimo secondo di Thompson, molto bravo nelle letture, regala ai suoi il pareggio alla fine del secondo quarto (45-45).

A inizio terzo quarto la partita resta sempre sul filo dell’equilibrio fino a quando si scaldano sia Daulton Hommes (17 punti con 4/5 da tre nel terzo quarto) che D’Angelo Harrison (mortifero in isolamento), silenti nel primo tempo. Thompson e Bell sono difficilmente arginabili in attacco ma Cremona tira 12/16 dal campo nel terzo parziale durante il quale ritrova anche la vena realizzativa di TJ Williams (molto più efficiente anche nel distribuire il pallone). Proprio un canestro del numero 3 cremonese chiude il terzo quarto sul 75-74. La partita è bellissima nel finale, sembra poterla decidere ancora D’Angelo Harrison con due triple consecutive alle quali però risponde Cournooh, molto positivo in attacco oltre al solito contributo difensivo. Brindisi riesce sempre a mantenere un possesso di vantaggio fino ai 2 minuti finali quando i due Williams di Cremona, TJ e Jarvis, confezionano il sorpasso sul 94-93. Perkins va in lunetta ma fa 1/2 a 30” dalla fine, sul possesso seguente la palla è ancora in mano a TJ Williams che subisce fallo, 2/2 ai liberi e regala il +2 a Cremona con 20” da giocare. Dopo il timeout di coach Vitucci la palla è nelle mani di Harrison che però cozza contro la difesa cremonese, molto brava a chiudersi e a portare a casa un vittoria di qualità che dà respiro alla classifica.

Cremona: T. Williams 16, Trunic NE, J. Williams 9, Poeta 10, Mian 14, Lee 6, Cournooh 13, Palmi 8, Hommes 20, Donda NE.

Brindisi: Motta NE, Krubally 1, Zanelli, Harrison 21, Visconti 2, Gaspardo, Thompson 20, Cattapan NE, Guido NE, Bell 17, Perkins 25, Willis 8.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.