Cremona domina il primo tempo ma a vincerla è Trento all’overtime

Home Serie A Recap

AQUILA BASKET TRENTO 85-83 VANOLI CREMONA d.t.s.

(20-27, 12-22, 22-16, 22-11, 9-7)

Dopo i primi 20 minuti Cremona sembrava giocare sul velluto, tirando 6/11 da tre punti e dominando su due lati del campo. Poi la difesa di Trento cambia registro nella ripresa, Cremona dall’arco tira 3/17 nella seconda parte di gara e JaCorey Williams diventa inarrestabile con una doppia doppia da 24 punti e 13 rimbalzi che spinge Trento alla quarta vittoria consecutiva tra campionato ed Eurocup.

A inizio partita il ritmo è molto alto con entrambe le squadre che trovano con più efficacia il canestro da dentro l’area rispetto al tiro da tre punti fino alla tripla di Hommes per il +6 Cremona. La difesa della Vanoli è molto efficace e concede poco a Trento che in più subisce il talento offensivo di TJ Williams e ancora Hommes (8 punti a testa). La tripla di Forray e il gioco da tre punti di Sanders, frutto di due perse cremonesi, riavvicinano i padroni di casa ma la tripla di tabella sulla sirena di Palmi chiude il primo quarto sul 20-27. Cremona in attacco gioca con una fluidità incredibile (10 assist sui primi 16 canestri) e raggiunge il massimo vantaggio sul +16 con un positivo Mian che scollina oltre quota 10 punti. JaCorey Williams è il solo a mantenere Trento a contatto dopo l’ennesima tripla di Hommes ma è l’attacco in generale di coach Brienza a essere farraginoso con l’aggiunta di una difesa lontana parente delle ultime tre partite giocate (nelle quali ha concesso 57 punti totali di media agli avversari) e il secondo quarto vede avanti Cremona di 17 punti (32-49).

Con Browne e Maye un po’ sottotono è sempre Williams il faro dell’attacco di Trento che riesce a entrare più in ritmo nel terzo quarto ma la Vanoli continua a non fermarsi offensivamente e risponde colpo su colpo. Una tripla di Morgan scuote Trento che trova nuova energie difensive e ferma un po’ l’attacco di Cremona che, pur abbassando le proprie percentuali, limita i danni con il solito Hommes iniziando l’ultimo quarto avanti ancora di 11 punti (54-65). In un amen Trento ricuce lo strappo e torna a -1, ritrovando il tiro da tre punti mancato nei primi 20 minuti e costringendo la Vanoli a prendersi solo tiri forzati. La differenza d’energia dei padroni di casa rispetto al primo tempo è palpabile e il sorpasso arriva ancora con Williams, Cremona continua ad avere difficoltà e qualche problema fisico ma non molla e con esperienza Poeta lucra 4 liberi ed è nuova parità a quota 74. Un paio di errori per parte lasciano il punteggio immutato fino a 20′ dalla fine quando Kelvin Martin ruba palla dalle mani di Hommes e permette il facile canestro di Sanders per il +2 con 9 secondi da giocare. Nel possesso seguente Cournooh subisce fallo con 5.4 secondi sul cronometro e fa 2/2 dalla lunetta, coach Brienza chiama timeout ma Morgan sbaglia la tripla e si va all’overtime (76-76). A menare le danze nel supplementare sono i due capitani Forray e Poeta con un tiro a da tre a testa e a un minuto dalla fine le squadre sono ancora pari. JaCorey Williams certifica la sua doppia doppia da 24 punti e 13 rimbalzi con il canestro a 22 secondi dalla fine al quale fa seguito l’errore di Mian da tre punti con il ferro che sputa il pallone e regala a Trento una vittoria che dopo due quarti sembrava insperata.

Trento: Martin 9, Jovanovic NE, Conti 5, Browne 4, Forray 10, Sanders 16, Morgan 9, Jac. Williams 24, Ladurner NE, Lechthaler NE, Maye 8.

Cremona: T. Williams 12, Trunic NE, Jar. Williams 6, Poeta 14, Mian 13, Lee 4, Cournooh 9, Palmi 3, Hommes 22, Donda NE.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.