Datome: “Un po’ di rammarico. Il prossimo anno spero di festeggiare qualcosa di tangibile”

Home Nazionali World Cup 2019

Quarantotto ore dopo la fine del Mondiale dell’Italbasket, il capitano azzurro Gigi Datome ha preso la parola sul proprio profilo Instagram per tracciare un bilancio del cammino iridato della nostra nazionale, non nascondendo una punta di rammarico per i risultati azzurri e togliendosi qualche piccolo sassolino dalla scarpa, ma al tempo stesso ha la sua disponibilità per vestire la maglia azzurra anche la prossima estate.

View this post on Instagram

Facendo i conti paradossalmente non saremmo passati neanche battendo la Spagna di qualche punto. Chissà cosa sarebbe stato peggio. Che rimane? Le solite e tristemente familiari sensazioni di fine raduno, quel leggero velo di rimpianto. Così come sono familiari le critiche che alcuni di noi si sono sentiti rivolgere, che fanno parte del gioco e che vanno ovviamente accettate. Spero solo che quando poi questa generazione tanto chiaccherata (nel bene e nel male) finirà il famoso ciclo, non ci ritroveremo a sentenziare l’odioso “si stava meglio quando si stava peggio”. Senza fare troppa filosofia: dobbiamo rizzare tutti le antenne, perché il mondo del basket va avanti e noi non possiamo permetterci di stare fermi. Tolgo la maglia azzurra per la 19esima estate di fila e di questo mi sento parecchio fortunato. La lascio metaforicamente sospesa in aria come nella foto finale, in attesa dell’anno prossimo. Se Dio vuole farò cifra tonda, spero di riuscire a festeggiare finalmente qualcosa di tangibile. Adesso testa a Istanbul, a ritrovare la forma migliore per una grande stagione. Perché c’è voglia di una grande stagione. Grazie a tutti per l’affetto e il supporto! (Foto di @maxceres @mbrondiphoto e @demayda) #serinascorinascogigione #forzaazzurri #enbuyukfener

A post shared by Gigi Datome (@gigidatome) on

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.