Eurobasket, girone A: avanzano Francia, Ucraina e Belgio

Home

eurobasketGran Bretagna-Ucraina 68-87

Finisce in modo amaro l’Europeo della Gran Bretagna. La Nazionale allenata da Joe Prunty, per poter continuare a sognare la qualificazione doveva sconfiggere un’altra sorpresa di questo Europeo, l’Ucraina di coach Fratello. La Nazionale gialloblù però ha dominato fin dalle prime battute iniziali portandosi sul + 7 già al 5′. Sul finire del primo quarto la Gran Bretagna ha tentao di compiere una timida rimonta portandosi sul -3.
Nel secondo quarto arriva la svolta. L’Ucraina domina, concede solo 13 punti agli avversari e al fronte dei 27 segnati chiude il primo tempo avanti di ben 17 punti. Nel terzo e nel quarto periodo la Nazionale di coach Fratello amministra senza troppi patemi il vantaggio portando a casa vittoria e secondo posto nel girone. Nonostante questa sconfitta la Nazionale della Gran Bretgna può giudicare il suo Europeo più che positivo visto che l’obiettivo principale dei ragazzi di coach Prunty era quello di fare bella figura davanti a Nazionali importanti come la Francia di Tony Parker.
L’Ucraina invece, continua a sognare.

Gran Bretagna: Achara 12, Lawrence 10, Robinson, Van Oostrum 12, Sullivan 3, Murray 3, Hesson 4, Fraser n.e., Clark 8, Adegboye 7, Boateng 1, Johnson 8.
Ucraina: Pustozvonov 7, Jeter 10, Mishula 10, Gliebov 2, Gladyr 9, Lypovyy 9, Natyazkho 11, Zabirchenko, Korniyenko 8, Zaytsev 11, Pustovyi 2, Kravtsov 8.

Germania-Israele 80-76

La Germania, già sicura dell’eliminazione sconfigge Israele per 80-76 al termine di una partita molto combattuta.
La Germania dopo la prima vittoria contro la Francia ha compiuto tre passi falsi che le sono costati l’eliminazione prematura dall‘Europeo e questa vittoria serve solo a dare maggior fiducia a una Nazionale che comunque è andata oltre le aspettative nella massima rassegna continentale.
Israele, invece, visto il suo record negativo di 1-4, non può che giudicare negativo il suo Europeo negativo e già dalle prossime partite ufficiali Casspi e compagni cercheranno di riscattarsi.
Israele comincia meglio la partita e termina il primo quarto avanti di 8 (12-20). Nel secondo periodo la Germania reagisce grazie a Zweiner e Steiger e riesce concludere il primo tempo addiritura sul + 1 (40-41).
Negli ultimi due quarti si assiste a un match molto combattuto e alla fine a spuntarla è la Germania che termina tra gli applausi la sua avventura continentale.

Germania: Guenther 15, Staiger 15, Pleiss 14, King, Giffey 2, Zwiener 4, Schaffartzik 9, Tadda 9, Doreth, Zirbes, Benzing 12

Israele: Casspi 22, Eliyahu 16, Halperin 16, Hanochi, Nissim 2, Limonad, Pnini 10, Ohayon 4, Kozikaro, Green 6.
Francia-Belgio 82-65

Nell’ultima partita del girone, Francia e Belgio (entrambe sicure della qualificazione) danno vita a un match molto intenso e il punteggio finale non rispecchia affatto l’andamento del match.
I primi due quarti sono stati entrambi di marca belga. Già dai primi minuti del primo periodo Tabu e compagni hanno messo in seria difficoltà la Nazionale transalpina segnando 30 punti nei primi 10′.
Nel secondo quarto l’attacco belga abbassa le proprie percentuali ma la Francia non ne approfitta e alla fine del primo tempo il tabellone dice: 34-46 in favore del Belgio.
All’uscita dagli spogliatoi la macchina del Belgio si spegne definitivamente e nell’intero terzo quarto la Nazionale di coach Casteels segna solo 9 punti. La Francia, invece, recupera nettamente lo svantaggio e chiude il terzo quarto avanti di 11 (32-9 il parziale del quarto). Nei restanti 10 minuti la Francia continua a difendere intensamente e a spegnere ogni sogno di gloria del Belgio. A fine partita il punteggio è di 82-65 in favore dei transalpini.
Parker e compagni con questa vittoria chiude il girone al primo posto e si presenta alla seconda fase con 4 punti e il Belgio approda alla seconda fase con 2 punti poichè è stato sconfitto anche dall’Ucraina (seconda forza del girone e alla seconda fase con 3 punti).

Francia: Lauvergne 14, Batum, Diot 9, Petro, Kahudi 1, Parker 20, Heurtel, Pietrus, De Colo 7, Diaw 12, Ajinca 6, Gelabale 13.
Belgio: Moors, Van Rossom 12, Beghin 2, Hervelle 13, Mwema 8, Tabu 11, Serron 2, Muya 4, Mukubu 2, De Zeeuw 3, Massot 4, Driesen 4.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.