Eurocup, gruppo A: vincono Saragozza e Bamberg, per Reggio resta aperto il discorso qualificazione

Coppe Europee Eurocup
Daniel Theis, MVP del match
Daniel Theis, MVP del match

Telekom Basket Bonn-Brose Basket Bamberg 52-71

Vittoria agevole per il Brose Basket Bamberg, che si conferma al secondo posto in classifica sconfiggendo per 52-71 il Telekom Basket Bonn nel derby tedesco del girone. I padroni di casa con questa sconfitta rimangono al terzo posto in classifica, ma a solo una vittoria di distanza dall’ultimo posto occupato da Reggio e lasciando aperte le speranze di qualificazione di Diener &co.

Dopo il canestro del 5-1 firmato da Madrich, è il Bamberg a prendere subito in mano le redini del match e trascinato da Duncan e Theis, chiude il primo quarto avanti 9-16.
McConnell
porta il Bon sul -1 e i ragazzi di coach riescono a mantenersi a contatto di Wanamaker e compagni per tutti gli ultimi minuti del secondo periodo (31-35 al 20′).
Il terzo quarto segue il copione degli ultimi minuti del secondo, con il Bonn che prova a rimanere in corsa senza però mai trovare il vantaggio e chiude il terzo periodo sotto di 7 lunghezze (43-50).
Il quarto periodo, nonostante si preannunci emozionante, si gioca praticamente a senso unico e il Bamberg riesce ad aumentare il vantaggio fino al +19 finale.

Telekom Basket Bonn: Brooks 11, Klimavicius e Veikalas 8, Madrich e McConnell 6
Brose Basket Bamberg: Theis e Strelnieks 17, Shipp 10, Mbakwe 7

Grandissima partita per il lungo francese
Grandissima partita per il lungo francese, Alì Traorè

CAI Saragozza-Strasburgo 71-73

Vittoria più difficile del previsto per la capolista Strasburgo, che batte dopo un supplementare per 71-73 il CAI Saragozza. Gli spagnoli ora si trovano all’ultimo posto nel girone in coabitazione con Reggio Emilia, ma ovviamente sono ancora in corsa per un posto alle Top 32.
Il primo quarto sorride ai francesi che si portano subito sul 7-22 trascinato da Diot e dall’ex Roma Traorè, prima che Jelovac e Robinson chiudessero il quarto sul definitivo 13-22.
Sastre e Noel portano il Saragozza sul – 5 (21-26), ma lo Strasburgo riesce a conservare il vantaggio e chiude il primo tempo avanti 33-40.
I primi minuti del secondo periodo sorridono ai padroni di casa, che prima impattano a quota 46 con una tripla di Chris Goulding, poi trovano il primo vantaggio del match sul 53-51. Lo Strasburgo però non molla e riesce a chiudere la terza frazione sul 53-56.
Il quarto periodo è caratterizzato da molti errori al tiro, ma il Saragozza, dopo essersi trovato sul -7 a 4′ dalla fine, trascinato dalla sua punta di diamante, quale Stevan Jelovac riesce a portare gli spagnoli all’overtime (66-66 al 40′).
All’overtime la musica non cambia e le due squadre danno vita a un basket poco brillante, ma alla fine è lo Strasburgo a portare a casa i due punti e la qualificazione matematica alle Top 32. Strasburgo batte Saragozza 71-73.

CAI Saragozza: Jelovac 14, Robinson 12, Lisch 9
Strasburgo: Traorè 17, Campbell e Diot 12, Leloup 9

Per la classifica del girone clicca qui

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.