petrucci datome pozzecco

Finale Scudetto a 5 partite, anche Petrucci è d’accordo con Melli

Home Serie A News

Subito dopo la vittoria dello Scudetto, Nicolò Melli ha sollevato il problema della finali con 7 partite.

Un impegno fisico eccessivo secondo il capitano dell’Olimpia, che ha illustrato meglio la sua opinione il giorno dopo la conquista del tricolore.

Una serie a sette partite non ha senso, sono troppe. Bisogna sfoltire il calendario, ne gioverebbe anche lo spettacolo, fisicamente la qualità del gioco è scesa molto nelle ultime gare. Siamo l’unico campionato d’Europa ad avere ancora 7 gare, la serie a 5 è perfetta, l’equilibrio giusto fra quantità e qualità.

Opinione che trova d’accordo anche Gianni Petrucci. Il presidente della FIP, a margine dell’intervista in cui ha parlato del voltafaccia di Banchero, ha toccato anche questo tema.

Nell’insieme è stata una finale straordinaria con un pubblico numeroso e audience televisiva in crescita. Il duopolio c’è ma nella maggior parte dei grandi campionati lo scudetto è una corsa che riguarda poche squadre, l’importante è che ci siano altre competizioni in cui anche altre realtà possano emergere, come avvenuto con Brescia nell’ultima Coppa Italia. Anche io ho visto i giocatori molto stressati, bisogna tutelare la loro salute. Le altre principali nazioni europee hanno un format su cinque partite, nel prossimo Consiglio Federale proporrò di riallinearci.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.