Forlì parte col piede a tutta, soffre nel terzo quarto, ma riesce a regalarsi Gara 4

Home Serie A2 Recap

Unieuro Forlì – Rieti 89-64

(22-10; 24-15; 19- 27; 24-12)

Marini apre la contesa da tre, poi lo schema dei padroni di casa diventa chiaro, coinvolgere i lunghi con pick&roll e palla sotto. Diliegro e Lawson protagonisti e si va sul 7-3, con il solo Tomasini a trovare la retina per i suoi. Marini assoluto protagonista nel giro di tre azioni: stoppa Jones in contropiede, segna da tre e subisce sfondamento dallo stesso Jones, forzando il minuto di coach Rossi sul 14-5. Rieti passa 2-3 in difesa e sembra inceppare l’attacco forlivese, ma ci pensa Johnson con una tripla e con una penetrazione che frutta due liberi per consegnare il primo vantaggio in doppia cifra 19-8. Vildera realizza dalla media per i suoi, ma su un’azione ben disegnata è Flan a realizzare la tripla per il 22-10 alla prima pausa.

Rieti continua a zona ma viene bucata due volte da Marini e De Lauretiis che arrivano a realizzare da sotto per il 31-10. Con il +21 frutto dell’affondata di De Lauretiis coach Rossi chiama minuto e striglia i suoi. Serve a poco perché Marini continua il suo show personale dall’arco (3/4 da tre all’intervallo e 75% dal campo), mentre gli ospiti sono trainati dal solo Jackson, con Jones che trova i primi punti a metà del quarto (36-18). Due triple di Johnson e Bonacini in transizione danno il massimo vantaggio Forlì (+23), mentre Rieti continua a litigare col ferro (30% dal campo all’intervallo), con il solo Tomasini e bucare la retina con costanza. Sul punteggio di 44-22 a due minuti dalla fine scontro fortuito a centrocampo tra il reatino Bonacini e uno dei tre arbitri subito dolorante a una caviglia. Dopo qualche minuto si può riprendere senza problemi, con le squadre che sembrano accusare la pausa e trovano due punti ciascuno fino all’intervallo.

legapallacanestro.com

Si riprende con due arbitri in campo, il volo di Lawson sopra il ferro e un fallo in attacco di Toscano. Coach Rossi continua a incitare i suoi, ma Forlì è viva e non vuole mollare la presa come testimoniato dal tuffo di Diliegro per contendere palla a Jones sul +24. A metà quarto l’intera produzione di Rieti, 9 punti, è tutta di Vildera. Da registrare a 4 minuti dalla fine una rincorsa a tutto campo di Donzelli chiusa con una chase down che lancia il contropiede finalizzato da Lawson. Dopo aver toccato il nuovo -24 Rieti ha una reazione con Vildera, Casini e Carenza fino ad arrivare a -15 all’ultimo giro di lancette del quarto. Dopo il 2/2 dalla lunetta di Lawson, è Tomasini a trovare la tripla allo scadere che porta le squadre all’ultimo riposo sul 65-52.

Carenza inizia con una tripla per il -10 e Rieti aggredisce subito dalla rimessa i portatori di palla avversaria. Coach Nicola chiama minuto per riordinare le idee e la reazione dei romagnoli arriva puntuale, con il contro-break di 10-0 che consente di ritornare a +20. Rieti accusa la fatica fatta nel terzo quarto e a cinque minuti dalla fine tocca il -26 e molla la presa, con gli ultimi minuti che servono a coach Nicola per dare qualche minuto di riposo ai suoi e a Rieti per riordinare le idee per gara4 tra quarantotto ore.

Unieuro Forlì: Diliegro* 9, Giachetti* 16, Marini* 24, Donzelli* 3, Bonacini 7, Dilas 0, Signorini 0, Flan 3, Lawson* 8, Ravaioli ne, De Laurentiis 8, Johnson 11. All: Nicola

Zeus Group Rieti: Berrettoni 0, Jackson* 7, Tomasini* 11, Casini 8, Toscano* 3, Vildera* 11, Conti 7, Jones* 3, Carenza 10, Nikolic 0, Bonacini 4. All: Rossi

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.