Fortitudo Agrigento 2.0: buona la prima, battuta Latina

Serie A2 News Recap

FORTITUDO MONCADA AGRIGENTO – BENACQUISTA LATINA 80-69
(18-19, 26-19, 19-12, 17-19)

Agrigento: vittoria della Fortitudo con dedica al giovane tifoso deceduto la scorsa notte a causa di un incidente stradale

Quintetti
AGRIGENTO: Zugno, Rotondo, Evangelisti, Cannon, Williams
LATINA: Raymond, Saccaggi, Drungilas, Di Ianni e Tavernelli

Assenze
I due coach possono puntare sui roster al completo

La gara
Pronti via ed il primo canestro è per gli ospiti che partono subito con una tripla di Raymond. Per la Fortitudo è Cannon a siglare il primo “centro” stagionale rispondendo così dopo un minuto e mezzo di gioco. È Evangelisti dopo tre minuti a sbagliare la tripla del possibile pareggio; Latina allunga a +5 grazie a Raymond (2-7 ndr) mentre i padroni di casa continuano a sbagliare sotto canestro con Evangelisti e Cannon. Pian pianoino i padroni di casa iniziano a recuperare e, a metà quarto, arriva il primo vantaggio della Fortitudo Agrigento grazie alla tripla di Guariglia che porta il risultato sul momentaneo 8 a 7. Il giovane Zugno a tre minuti dalla fine del quarto centra la tripla e porta i “Giganti” di Agrigento ancora avanti sul 13 a 11. Il roster di coach Ciani ora conduce il gioco dopo un inizio “timido”; Latina alza la china nel finale e ristabilisce il vantaggio, anche se esiguo, concludendo così il quarto sul 18 a 19 con il canestro di Allodi.
Nella seconda frazione di gioco parte bene la Fortitudo con il canestro di Pepe al quale poi risponde Tavernelli che centra due liberi (20-21 ndr). A due minuti dall’inizio del quarto è ancora Raymond a portare i suoi in vantaggio (+3). La Fortitudo alza la difesa e Ambrosini in meno di un minuto mette a segno 5 preziosi punti che riportano i biancazzurri al nuovo vantaggio (25-23 ndr). E’ il numero 14 di Agrigento a impensierire maggiormente la difesa avversaria. Il +5 per Agrigento arriva con la tripla di Pepe a sei muniti dal termine e coach Gramenzi si trova costretto a chiamare il time-out. Vantaggio per i padroni di casa che aumenta con lo showtime di Penny William che con una schiacciata porta Agrigento a +6 a cinque minuti dal riposo. A due minuti dal termine è ancora Agrigento ad allungare e portarsi sul 39 a 29 con i tiri liberi di Rotondo e Zugno. Si gioca ora punto su punto con i padroni di casa che riescono bene a mantenere il vantaggio che Latina accorcia nel finale grazie a Raymond. Il quarto si conclude sul punteggio di 44 a 38. Top scorer Raymond con 21 punti.
La ripresa si apre con Jalen Cannon che mette a segno i primi due punti; La tripla di Zugno a 6 minuti dal termine porta Agrigento al massimo vantaggio (53-42 ndr) e “infiamma” il pubblico presente al PalaMoncada. Latina non ci sta e cerca di alzare la fase offensiva scontrandosi però con l’ottima difesa dei “giganti”. Pastore cerca di dare la scossa con la “bomba” dalla lunga che trova però la risposta di Guariglia e vantaggio che resta a +11 per i padroni di casa. Gli ospiti non si arrendono e, con Raymond e Lagana, si riportano ancora a -6, coach Ciani si affida all’ottimo Lorenzo Ambrosin. Ad un minuto dalla fine del quarto Cannon riporta il vantaggio in doppia cifra. Allo scadere è la tripla di Pepe a concludere il tempo sul 63 a 50. Top scorer Raymond con 24 punti; per i biancazzurri 14 i punti di Cannon.
Nell’ultima frazione Ambrosin sembra voler dettare legge e a meno di trenta secondi dall’inizio mette a segno la tripla che “spezza” le gambe agli ospiti; Il massimo vantaggio arriva poco dopo con il canestro di Pepe che porta i suoi al punteggio di 68 a 50. Gli ospiti tentato il tutto per tutto con lo straordinario Raymond III che con i suoi 28 punti cerca di accorciare il divario, ma Agrigento è attenta a non concedere troppo agli avversari. A tre minuti dal termine sono i biancazzurri a condurre la partita con il punteggio di 76 a 62. Nel finale Latina cerca di ridurre il divario, ma la partita si conclude con il punteggio di 80 a 69. Top scorer Raymond III con 31 punti.

Migliori in campo
AGRIGENTO: Cannon 20 punti, 13 rimbalzi, 9/15 da due, 0/3 da tre.
LATINO: Raymond III 31 punti, 12 rimbalzi, 7/10 da due, 3/5 da tre.

Peggiori in campo
AGRIGENTO: Nessuno, ottima prestazione corale.
LATINA: Saccaggi 0 punti, 0 rimbalzi, 0/2 da due, 0/3 da tre

Moncada Agrigento: Jalen Cannon 20 (9/15, 0/3), Simone Pepe 14 (3/3, 2/4), Pendarvis Williams 10 (5/6, 0/3), Lorenzo Ambrosin 8 (1/3, 2/5), Ruben Zugno 7 (0/2, 2/2), Tommaso Guariglia 6 (0/0, 2/6), Marco Evangelisti 5 (1/7, 0/1), Paolo Rotondo 5 (2/3, 0/0), Isacco Lovisotto 5 (2/5, 0/2), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Luca Savoca 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Magro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 17 – Rimbalzi: 38 13 + 25 (Jalen Cannon 13) – Assist: 19 (Marco Evangelisti 6)

Benacquista Assicurazioni Latina: Benjamin Raymond iii 31 (7/10, 3/5), Andrea Pastore 12 (1/7, 2/8), Adomas Drungilas 8 (3/11, 0/0), Giovanni Allodi 7 (2/3, 0/0), Riccardo Tavernelli 5 (1/3, 0/2), Marco Lagana 4 (2/6, 0/3), Alfonso Di ianni 2 (1/3, 0/1), Andrea Saccaggi 0 (0/2, 0/3), Matteo Ambrosin 0 (0/0, 0/0), Matteo Cavallo 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 24 – Rimbalzi: 37 12 + 25 (Benjamin Raymond iii 12) – Assist: 9 (Andrea Pastore 3)

 

Foto di Giorgio Messina

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.