Postpartita Sassari-Cantù: le parole di Sodini e Pasquini

Serie A News

Il coach della Dinamo Banco di Sardegna Federico Pasquini commenta così la gara: “La partita è stata un po’ come me l’aspettavo, c’era lun po’ del debutto in casa. Nei primi due quarti abbiamo avuto problemi di falli con Devecchi e Spissu quindi le rotazioni si sono un po’ accorciate. All’intervallo siamo andati con due piccoli – quando Bamforth e Hatcher rientreranno sarà questa la nostra conformazione, che è quella che ci permette di aprire meglio il campo e coinvolgere al meglio i lunghi. Oggi lo abbiamo fatto con Stipcevic e Spissu e ha funzionato molto bene. Il fatto poi di alternare la difesa a zona e a uomo e farli pensare ci ha consentito di fare un ottimo terzo quarto correndo di più e gestendo al meglio l’ultima parte”.

Il coach della Pallacanestro Cantù Marco Sodini: “Con le vicissitudini che
abbiamo avuto direi che è già un successo che stasera siamo riusciti ad
essere qui. La lettura della partita è piuttosto semplice: la Dinamo è un grande
gruppo e lo si è visto bene stasera quando pur in assenza di due elementi
importanti è riuscita a sopperire in modo solido. Noi al momento non siamo
attrezzati, con un gruppo appena costruito e l’auspicio è che passato questo
momento possiamo iniziare a procedere come una squadra solida. Ho molta
stima per la Dinamo e per la sua organizzazione, che sta facendo un lavoro
straordinario e che è un modello da seguire per tutti. Nel fare dei grandi
complimenti a questo club l’augurio migliore che posso fare a noi è quello di
poter iniziare un percorso di questo tipo. Sono convinto che con il tempo il
nostro gruppo possa ottenere buone soddisfazioni”.

Fonte: ufficio stampa Dinamo Sassari

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.