Gentile e Ragland regalano la decima vittoria a Milano

Home Serie A Recap

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – EA7 OLIMPIA MILANO 73-79

(23-25; 43-40; 57-57)

Milano sale a quota 10 vittorie consecutive, anche se questa volta ha dovuto sudare più del previsto.

Pistoia gioca un basket ad alti ritmi, va sotto ma si rialza e crolla soltanto alla fine, complice le giocate del playmaker ex Cantù Joe Ragland.

Milano ha dovuto fare a meno di Moss, costretto a lasciare la squadra per ragioni personali; sarà disponibile per la trasferta di Malaga.

ragland-milano

La Giorgio Tesi parte forte, piazzando subito un break, che, dal 6-0 iniziale, diventa immediatamente un 11-4. Milano però non si lascia intimorire, stringe le maglie in difesa e si affida in attacco al suo capitano. Gentile, infatti, è ispiratissimo e piazza in poco più di 8’ ben 14 punti (13-21 al 8’). I toscani rispondo con un altro contro break di 10-2 che vale il pareggio; in chiusura di quarto, però, è Joe Ragland che regala la piccola conquista ai suoi (23-25 al 10’).

La seconda frazione vede Pistoia entrare in ritmo in attacco, soprattutto dalla lunga: una schiacciata di Brown propizia la fuga dopo soli 4’ di gioco (36-29 al 14’). L’Olimpia è frastornata, pare non reggere in difesa e l’attacco non è proficuo, mentre i ragazzi di Moretti allungano sempre più (43-33 al 17’). Negli ultimi due minuti di gioco però Brooks e ancora Ragland, appoggiati dal centrone Samuels, fanno rientrare in partita Milano, che chiude il periodo ad un solo possesso di svantaggio (43-40 al 20’).

La ripresa è tutta punto a punto: Milano pareggia e sorpassa per ben tre volte, prima con Gentile, poi con Samuels ed infine Meacham (55-57 al 29’). Langston Hall però non ci sta e al 30’ netto infila il canestro del pareggio. L’ultima frazione è quasi la fotocopia della prima: ai punti di Samuels e Gentile, rispondono Cinciarini e Milbourne. A meno di 5’ dal termine, con Pistoia avanti di un punto, arriva la sferzata meneghina: Brooks, Ragland e Samuels regalano, in un attimo, un nuovo vantaggio sul +7 (65-72 al 37’). Pistoia continua a vendere cara la pelle, riesce a tornare a -2 con Filloy e CJ Williams, ma capitan Gentile ruba palla ad Amoroso e lancia Ragland per la tripla conclusiva. L’Olimpia regge in difesa, riuscendo ad espugnare il PalaCarrara.

 

GIORGIO TESI GR. PISTOIA: Brown 18, Milbourne 12, Cinciarini 8, Filloy 11, Hall 13, Williams 6, Severini, Bianchi, Magro 2, Amoroso 3, Mastellari. All. Moretti

 

EA7 ARMANI MILANO: Ragland 19, Gentile 25, Kleiza 4, Brooks 12, Melli, Meacham 6, Samuels 13, Calò, James, Gigli, Cerella. All Banchi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.