Il Maccabi rialza ancora la guardia e riprende il quarto posto. Crisi sempre più nera per il Bayern Monaco

Coppe Europee Eurolega

MACCABI FOX TEL AVIV – FC BAYERN MUNICH 77-55
(22-18/19-8/12-21/24-8)

Vola ancora e saldamente il Maccabi Tel Aviv, ancora in vittoria dopo la trasferta all’Astroballe. A cadere è il Bayern Monaco, più che mai in difficoltà alla terza sconfitta consecutiva (e ottava in stagione).

Primo quarto a due facce per entrambe le squadre. L’avvio convinto dei locali viene presto ribaltato da Koponen e Lessort, ma il vantaggio teutonico dura poco visto che Bryant prima (con due triple) e Black poi rimettono saldamente avanti il Maccabi, ora avanti di due possessi. Monroe e Nelson provano nel finale ad accorciare ma la sirena sancisce il vantaggio avversario (22-18).  Gli israeliani rientrano nel parquet diversamente dopo il minuto di pausa, ribadendo con fermezza la propria supremazia: entrano in partita Wilbekin e Hunter, trascinatori del 13-2 di break che spezza in due una gara fino a quel momento molto equilibrata. Lucic e Lessort provano a ridare linfa vitale ai loro compagni, ma sono gli unici autori (insieme a Nelson) degli 8 punti del parziale, 11 in meno dei padroni di casa in visibilio. Zoosman e Acy non si fanno problemi e chiudono al meglio prima della pausa lunga, per il +15 gialloblu (41-26).
La pausa lunga fa benissimo alla mente dei bavaresi, autori di un terzo quarto di carattere dopo una decina al di sotto del proprio livello.  Nonostante gli 8 punti filati di Wilbekin infatti il Bayern recupera parecchie lunghezze grazie al lavoro di tutta la squadra, a partire da Lucic e Monroe, sino alle triple di Barthel e Koponen. Il Maccabi fatica a tenere l’offensiva ospite e, costretta più volte al fallo, da la possibilità piena agli avversari di approfittare del bonus: 6 dei 10 punti del break finale arrivano dalla lunetta. Adesso solo sei punti dividono le squadre, con ancora 10 minuti da giocare (53-47). Il Maccabi rischia grosso e nell’ultima frazione non può non affidarsi alla sua stella Othello Hunter, trascinatore nel decisivo break di 13-3 insieme a Zoosman. Gli ospiti vanno nel pallone e non trovano punti né dall’area né dalla lunetta per parecchi minuti; solo Lo riesce a interrompere il momento negativo, ma la rimonta diventa ormai un miraggio. Bryant e ancora un ottima Zoosman segnano per il +19 che, a 120” dalla fine, chiude virtualmente la gara. I minuti finali servono solo per lo scarto finale e, all’ultima sirena, è quarto posto per gli israeliani (77-55)

MACCABI FOX TEL AVIV: Wilbekin 16 – Hunter 15 – Zoosman 13

FC BAYERN MUNICH: Lucic 10 – Koponen 10 – Monroe 8

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.