James Harden da record, ma Zach Randolph protesta e rischia: “Giocavamo 8 contro 5”

Home

hardenNella notte si è giocato il match Grizzlies-Rockets, vinto dai secondi di 8 punti, ma terminato tra le polemiche. James Harden ha infatti battuto ben 25 tiri liberi, segnandone 22. E’ il primo giocatore della storia a segnare 27 punti segnando solo 2 tiri dal campo (1/4 da 2 e 1/5 da tre, oltre che 22/25 ai liberi). E’ ormai nota la grande abilità di Harden nel guadagnarsi i tiri liberi e nel segnarli ed, infatti, è terzo in NBA per tiri liberi tentati dietro a Durant ed Howard (sul quale incidono molto i falli intenzionali, a differenza di Harden e KD) e secondo, con un bel distacco dal terzo, per tiri liberi segnati.

Nella notte però i 25 tiri liberi concessi al “Barba” hanno sollevato molte polemiche. Zach Randolph ha avuto tanto da ridire sull’arbitraggio definito con queste parole:

“E’ stata la serata degli arbitri, abbiamo giocato in 8 contro 5. Nel secondo tempo Harden è sempre andato in lunetta. Peccato, abbiamo giocato duro, ma gli arbitri hanno influenzato e indirizzato la partita e ciò non deve succedere. Hanno arbitrato in modo pessimo.”

Parole molto dure che potrebbero costare a Zach una multa, anche se la NBA giudicasse allo stesso modo di Randolph l’arbitraggio, sarà difficile che non arrivi la “punizione” da parte di Stern.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.