John Wall è in forte disaccordo con le ultime dichiarazioni di Harden sugli Houston Rockets

Home NBA News

James Harden sembra aver definitivamente gettato la spugna dopo l’ultima partita persa contro i Lakers, la numero 6 in 9 partite fin qui disputate. La stella degli Houston Rockets aveva già chiesto la cessione nella offseason, ma l’allarme sembrava leggermente rientrato nelle ultime settimane per poi esplodere nuovamente nelle scorse ore con le parole del giocatore.

Parole che però non hanno ovviamente fatto piacere a John Wall, arrivato nei mesi scorsi a Houston e motivato a competere con i Rockets dopo praticamente due anni di assenza dai parquet. Nel post-partita della gara contro i Lakers, riferitegli le parole di Harden, Wall si è detto in forte disaccordo con le esternazioni del compagno dopo sole 9 partite:

Molti giocatori qui vogliono competere ad alti livelli. Come lo sto dicendo a voi, l’ho detto anche a loro. Quando tutti i giocatori sono sulla stessa lunghezza d’onda, sanno il loro ruolo e sanno cosa devono fare e vogliono vincere, allora tutti si divertiranno. Ma quando qualcuno invece rema contro, sarà difficile fare qualsiasi cosa per quanto possa essere buona la squadra. Nei miei primi 5 anni in NBA ho fatto parte di una squadra in cui era tutto un “io, io, io, io”. Non importava la squadra, e quello faceva male, indeboliva tutti. Se riusciamo ad essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda qui, andrà bene. Sono passate solo 9 partite. Dai, amico, vuoi abbandonare la nave dopo 9 partite?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.