burnell sassari

Brindisi-Sassari, le pagelle: Krušlin e Burnell i migliori, bene Udom e Harrison

Home Pagelle Serie A

Happy Casa Brindisi 

Josh Bostic 6,5: per l’ex della partita 16 punti in 24′, ma anche 2 palle perse. Nell’ultimo quarto non riesce a dare il suo contributo e chiude con 0 punti in 6’25”.

Alessandro Zanelli 5,5: come diversi suoi compagni anche il playmaker originario di Motta di Livenza si presentava a questa partita dopo le settimane di quarantena a causa del Coronavirus. Gioca 18′ nei quali realizza solo 2 punti, a cui si aggiungono 2 rimbalzi e 2 palle recuperate.

D’Angelo Harrison 7: è l’ultimo a mollare in casa Happy Casa e i 22 punti ne sono la dimostrazione principale. Nell’ultimo minuto ha tra le mani la tripla del -3, ma la palla si stampa sul ferro e di fatto in quell’azione termina il match.

Riccardo Visconti 5,5: all’andata era stato tra i migliori in campo nella vittoria brindisina, ma nella partita di oggi l’ex Venezia chiude con 0 punti (0/2 al tiro), 1 palla persa e -4 di valutazione. Se l’Happy Casa vuole ottenere quella vittoria utile per conservare il secondo posto, Brindisi ha anche bisogno di lui.

Darius Thompson 5: 3/8 al tiro per la guardia americana. Sicuramente non la miglior giornata al tiro per lui.

Mattia Udom 6,5: nel secondo tempo in fase difensiva è il migliore dei suoi. Cala un po’ nel finale, ma nel complesso una buona prestazione per l’ex Verona (6 punti e 7 rimbalzi).

James Bell 5: realizza i 6 punti tutti nel primo tempo, poi nella ripresa commette tanti errori in entrambe le metà campo che risultano decisivi ai fini del risultato finale.

Nick Perkins 6,5: è l’unico vero centro di ruolo e insieme a Harrison è l’ultimo a mollare in casa brindisina. Il mezzo voto in meno rispetto al compagno è perché da un giocatore come Perkins, che ha comunque difeso bene contro Bilan ed Happ, ci si aspetta di più dei 2 rimbalzi raccolti in 31′.

Derek Willis 5,5: 3/9 al tiro per uno dei grandi eroi della partita contro Milano. L’ala americana chiude la partita con 10 punti in 30′, ma sbaglia tanti tiri facili che avrebbero potuto riaprire la partita dopo il parziale di Sassari.

Frank Vitucci 6,5: dopo la quarantena (sua e dei suoi ragazzi) era pressoché impossibile aspettarsi di più da Brindisi. I pugliesi resistono 35′, poi Sassari scappa via, ma il secondo posto è ancora a una sola vittoria di distanza.

 

Dinamo Banco di Sardegna Sassari

Marco Spissu 5,5: partita negativa per il playmaker sassarese, che chiude con soli 3 punti a referto, a cui vanno aggiunti però 5 rimbalzi e 4 assist in 23′ di utilizzo.

Miro Bilan 6,5: all’andata aveva chiuso la sua partita con 29 punti e due soli errori al tiro. Nella partita di oggi, il centro croato, realizza 17 punti (9 ai liberi), ma appare spesso in difficoltà contro la difesa brindisina. Bilan e Spissu, chiudono la loro partita rispettivamente anche con un plus/minus piuttosto negativo, rispettivamente di -11 e -10.

Kaspar Treier SV: per lui solo 4′ sul parquet

Filip Krušlin 7,5: career high in Serie A per la guardia croata fortemente voluta da Pozzecco. Da tre sbaglia solo un tiro sui 6 tentati e risulta il principale artefice della fuga sassarese, dopo l’infortunio occorso a Burnell. Unica nota dolente, le solite palle perse, oggi ben 5. Ai playoff questo aspetto va certamente limato.

Ethan Happ 6: segna solo 6 punti, ma con lui in campo la Dinamo riesce a essere più concentrata ed è proprio con Katić, Krušlin e il centro ex Fortitudo che Sassari ottiene lo strappo decisivo. Bene anche i 6 rimbalzi.

Toni Katić 6,5: nonostante la partita non positiva di Spissu, non delude il playmaker croato. Guardando le sua statistiche (5 punti + 2 assist e 4 di valutazione), la sua non sarebbe una partita sufficiente, ma Katić riesce a essere decisivo in fase difensiva e quando lui è in campo, Sassari gioca meglio: il +17 di plus/minus ne è la testimonianza.

Jason Burnell 7: 20 punti, 8 rimbalzi e tanta paura per i tifosi sassaresi. E’ questa la partita di Burnell descritta in tre semplici passaggi. Nel terzo quarto tiene a galla i biancoblù di coach Casalone, poi nel quarto periodo è costretto a uscire per un fastidio muscolare. La speranza per i tifosi sassaresi e per tutti gli appassionati è che Burnell si sia fermato in tempo e che possa recuperare quantomeno per i playoff.

Eimantas Bendzius 6: primo tempo da 5, secondo da 7. Il 6 di Bendzius deriva dalla media dei due tempi: nel primo infatti il giocatore lituano trova con difficoltà la via del canestro; poi nella ripresa cresce e riesce a essere un elemento importante per la vittoria della Dinamo.

Stefano Gentile 6: partita onesta per la guardia nativa di Maddaloni, che chiude con 9 punti in 30′ di utilizzo.

Edoardo Casalone 7: riesce a non far sentire la mancanza di coach Pozzecco e nel quarto periodo trova il quintetto giusto per vincere la partita.

 

Recap della partita

 

Fonte: FIBA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.