La bolla WNBA è stata creata anche grazie ad Avery Bradley

Home NBA News

Avery Bradley non è entrato nella bolla di Orlando con i Los Angeles Lakers ma riceverà comunque l’anello di campione NBA, in virtù del significativo contributo dato ai gialloviola fino a marzo.

Quello in campo alla sua squadra, però, non è stato l’unico contributo dato dall’ex Celtics che in realtà ne ha dato uno anche alla WNBA. Bradley e sua moglie, infatti, hanno donato 30mila dollari alla lega femminile per far sì che si potesse allestire la bolla di Bradenton, sempre in Florida: questa somma è stata usata principalmente per garantire servizi alle giocatori che hanno dei figli.

Un bel gesto da parte di Bradley che ha dimostrato ancora una volta il suo attaccamento alla famiglia, come dimostra la scelta di non recarsi a Disney World per salvaguardare la salute del figlio maggiore che da anni soffre di problemi respiratori.

 

Fonte: Sport Illustrated

Foto: ocregister.com

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.