La Dinamo riscatta i ko contro Trento e Brindisi e vince in Danimarca: Bakken Bears sconfitti

Coppe Europee Champions League Home

Bakken Bears – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 84-91

(25-26; 18-23; 17-20; 24-22)

La Dinamo Sassari, batte, anche se con qualche difficoltà i Bakken Bears per 84-91 e mantiene così la vetta della classifica del gruppo A della Basketball Champions League. MVP del match Miro Bilan, autore di 19 punti e 11 rimbalzi. Ai danesi non basta invece la doppia doppia da 22 punti e 10 rimbalzi dell’ex Cagliari DeShawn Stephens.

Parte meglio Sassari e Bilan e Bendzius regalano alla Dinamo, dopo meno di 2,’ il +5 sul 4-9. La reazione dei padroni di casa non si fa però attendere e con la tripla di Ongwae si portano in vantaggio sul 10-9. Il match prosegue all’insegna dell’equilibrio e al 7′ Sassari è avanti 17-19. I ragazzi di coach Casalone (coach Pozzecco è rimasto in hotel per un leggero malessere) si portano sul +5 dopo il canestro di Tillman, ma ancora una volta i Bears tornano a contatto e con il 3/3 dalla lunetta di Peterson chiudono il primo quarto sotto di 1: 25-26.

Nel secondo periodo la Dinamo, grazie a una buona fase difensiva, riesce a creare il primo vero strappo del match e trascinata da Spissu e Bilan si porta sul +8: 29-37. Coach Wich chiama timeout, ma l’inerzia del match rimane tra le mani degli ospiti, che dopo la tripla di Spissu allungano sul +11: 29-40. I padroni di casa, trascinati dal pubblico presente ad Aarhus, riescono però a rientrare in partita e i canestri di Diouf ed Evans valgono il -4: 40-44. Il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione e si chiude con il viaggio in lunetta di Bendzius, che con un perfetto 3/3 manda la Dinamo al riposo avanti 43-49.

Al ritorno dagli spogliatoi Burnell con un canestro e fallo regala il +9 ai suoi. Ongwae e Stephens provano a riportare i Bears a contatto, ma la Dinamo risponde presente e la tripla di Spissu vale il +11: 49-60. Sassari continua a trovare con facilità il fondo della retina e Krušlin firma il massimo vantaggio sul 49-65. Nei minuti finali del quarto la Dinamo amministra il vantaggio e va all’ultimo mini intervallo avanti 60-69, con la tripla di Ongwae sulla sirena, che dà ancora speranza ai padroni di casa.

La tripla di Darboe vale subito il -6 Bakken Bears (63-69), ma Tillman e Bilan rispondono presenti e con un parziale di 0-10 riportano la Dinamo sul +16: 63-79. I padroni di casa provano a riportarsi a contatto trascinati dall’ex Cagliari Stephens e a 3′ dalla fine sono sotto di 7 lunghezze, anche in virtù dei diversi errori dalla lunetta dei sassaresi: 76-83. Gentile e Bilan riescono però a chiudere il match (76-88) e i Bears, nonostante i canestri di Ongwae e Sahlertz si devono arrendere. Dinamo batte Bakken Bears 84-91.

Bakken Bears: Diouf 5, Evans 10, Ongwae 17, Peterson 18, Stephens 22, Cosey 0, Darboe 9, Harbo NE, Jukić NE, Laerke NE, Mollgaard NE, Sahlertz 3

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bendzius 14, Bilan 19, Burnell 11, Gentile 10, Spissu 9, Devecchi 0, Gandini NE, Krušlin 11, Re 0, Tillman 15, Treier 2

Foto: Basketball Champions League

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.