La notte dei grandi numeri: Drummond, Durant, Wade e Wall entrano nella storia

Home

andre-drummondCerte notti la NBA da il meglio di se, quella appena trascorsa è stata una di quelle. Assoluti protagonisti sono stati Andre Drummond e Kevin Durant. Del secondo ne abbiamo già parlato (CLICCA QUI per il video-recap sulla sua partita), ma nessuna parola è stata spesa riguardo al centro dei Pistons.

Era dal lontano 1990 che un giocatore non registrava almeno 31 punti, almeno 19 rimbalzi e 6 palle rubate. L’ultimo a riuscirci fu niente di meno che Hakeem Olajuwon. Andre Drummond ci è riuscito nella notte e vedere il suo nome accostato a quello di una leggenda come “The Dream” fa un certo effetto, ma soprattutto fa capire le enormi potenzialità che questo ragazzo possiede.

Notte importante anche per Dwyane Wade e John Wall. Il primo diventa il più grande stoppatore di sempre a non superare i 195 cm e riesce a superare Dennis Johnson in “soli” 10 anni di carriera . Il secondo gioca la sua 200esima partita NBA, facendo registrare delle media paurose, appartenute solo a grandissimi del passato: John Wall è l’unico, insieme a CP3, Magic, Damon Stoudemire e Oscar Robertson a far registrare almeno 16 punti, 8 assist e 4 rimbalzi di media nelle sue prime 200 partite tra i PRO.

1 thought on “La notte dei grandi numeri: Drummond, Durant, Wade e Wall entrano nella storia

  1. Damon Stoudemire non si può certo considerare un grandissimo del passato, quindi evidentemente questi numeri non appartengono solo ai grandissimi…un po’ troppo presto quindi per dire cosa farà john wall.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.