LBF, SEMIFINALI PLAYOFF GARA-2: Pronostici ripettati, in finale sia Schio che Ragusa

A1 Femminile Femminile Recap Home
  •  Dike Napoli  – Passalacqua Ragusa 51-58

(Parziali: 12-16; 24-29; 37-43)

È nuovamente finale per la Virtus Eirene Ragusa!

Il campo del PalaVesuvio non è un problema per le ragazze di coach Molino, che si portano così sul 2-0 netto.

La partita ha visto, come nella precedente, un punteggio basso e polveri un poco bagnate da entrambe le formazioni, ma nonostante tutto, le “aquile” hanno messo sul parquet una buona prestazione collettiva, dove anche il talento delle siciliane alla fine ha prevalso.

La Passalacqua, infatti, ha tentato più volte di scappare, ma è stata raggiunta dalle napoletane. La Dike infatti ha mantenuto per tutti e tre i quarti uno scarto medio di sole cinque lunghezze, prima di arrendersi soltanto nei secondi finali.

Per le padroni di casa, vanno in doppia cifra Fontenette (11 punti) e Pastore (13), mentre tra le fila sicule le solite Walker (16) e Pierson (12) sono state tra le migliori.

P. Pierson, top scorer del match
P. Pierson, top scorer del match

DIKE NAPOLI: Fassina 2 (1/6, 0/3), Andrade 4 (2/6), Bocchetti 7 (2/4, 1/1), Dacic 2 (1/7), Pastore 13 (2/4, 1/2), Visone NE , Macaulay 10 (5/8), Striulli 2 (1/2), Narviciute NE , Fontenette 11 (3/6, 0/1). All. Ricchini.

PASSALACQUA RAGUSA: Ivezic 7 (1/2, 1/3), Gorini 5 (1/5, 1/3), Cinili 9 (3/5, 1/4), Mauriello NE , Galbiati 6 (1/1, 1/1), Walker 16 (3/9), Gonzalez, Nadalin 3 (1/5), Sorrentino NE , Valerio, Pierson 12 (4/11). All. Molino Antonio.

 

  • UMANA Reyer Venezia – Famila Wuber Schio 57-73

(Parziali: 22-20; 36-38; 52-60)

Con un elogio particolare per i propri tifosi a fine partita, la Famila Basket festeggia così il passaggio in finale, che la vedrà opporsi contro la sfidante Ragusa.

La partita è stata equilibrata per più di due quarti: le veneziane, infatti, sono partite subito forte con la solita Ruzickova (12-6), ma Sottana e Anderson le inseguono con fervore, senza mai farsi trovare impreparate. Il 22 pari arriva appunto nella seconda frazione, su canestro di Zandalasini, per poi sorpassare sul 26-30 con Sliskovic. Venezia non ci sta e chiude sul -2 (36-38 al 20’).

I. Sliskovic in azione
I. Sliskovic in azione

Nel terzo periodo le “orange” prendono il largo, schizzando sul +13. Al 35’ Venezia si trova sotto di 9 (55-64), ma è solo un fuoco di paglia, perché Schio continua ad alzare il ritmo e piazza un break finale di 2-9 che di fatto le consegna le chiavi per la finalissima.

Umana Reyer: Henry 14, Melchiori, Carangelo 2, Bagnara 2, Sandri ne, Dotto 4, Formica, Ruzickova 8, Mc Callum 24, Penna 3. All. Liberalotto

Famila Wuber Schio: Yacoubou 20, Fatti 5, Sottana 12, Spreafico ne, Andreson 9, Masciadri 9, Sliskovic 10, Zandalasini 2, Ress 6, Macchi ne. All. Mendez

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.