LEGA BASKET FEMMINILE – 2^ GIORNATA: Schio, Ragusa e Umbertide vittorie facili; cade Venezia

Home

2^ GIORNATA 11/12 OTTOBRE 2014

 

  • Gesam Gas Lucca – Famila Wuber Schio 35-65

La Famila riesce nell’impresa di espugnare il PalaTagliate, contro una Lucca non proprio conforme alle aspettative. Forte del pubblico casalingo, della prestazione in Super-Coppa e dopo la vittoria riportata a San Martino di Lupari la Gesam non entra mai in partita, subendo la strapotenza dei campioni in carica.

Per i padroni di casa va in doppia cifra solo Pedersen con 13 punti, mentre dal lato di Schio si vede una super Ogwumike da 21 punti, seguita dalle leader Sottana (10) e Macchi (12).

 

 

  • Passalacqua Ragusa – Lavezzini Parma 77-43

La partita di Parma dura solo dieci minuti. Infatti, le ragazze di coach Olivieri mettono paura alle siciliane, che sbagliano tanto all’inizio. Gli ospiti tengono testa fino alla sirena di metà tempo, comunque in favore di Ragusa, per poi cedere il passo (62-33 è il parziale del terzo quarto).

Per le parmigiane a tenere il passo è solo la Clark, che chiude con 13 punti, unica in doppia cifra, mentre nelle fila della Virtus spicca una Pierson da 21 punti.

 

 

  • Cus Cagliari – Dike Napoli 55-63

Non una bella partita quella tra Cagliari e Napoli, che però vede le isolane privilegiare sulle padroni di casa.

Dopo un inizio scoppiettante, il match scivola pian piano diventando una sorta di “festival degli errori”, dove il canestro sembra maledetto. La Cus è quella che sbaglia di meno, bucando ripetutamente al difesa campana; dalla sua, Napoli riesce a reggere de quarti, ma alla fine è costretta a capitolare.

Ottima la coppia napoletana Pastore-Macaulay, ripettivamente 18 e 13 punti, mentre per Cagliari vanno in doppia cifra Liston (18), Taylor (16), Micovic e Correal (10 a testa).

 

 

  • Pallacanestro Vigarano – Techmania Battipaglia 86-98

Partita dal punteggio alto quella tra Vigarano e Battipaglia, con quest’ultima che riesce a trovare la sua prima vittoria nella massima serie.

La Techmania conduce per tutto il match praticamente, toccando anche il +14 ad inizio dell’ultima frazione. Le padroni di casa però riescono a farsi sotto grazie alla coppia Ugoka-Marshal, portandosi a due possessi di svantaggio, ma Tagliamento riordina e mette in cassaforte la vittoria.

Ottima Bestagno da 20 punti, seguita da Zara con 17 e Marshal con 18. Battipaglia ha risposto con una super Williams da ben 27 punti e Tagliamento che ha chiuso con 19.

 

 

  • Umana Venezia – Fila San Martino 59-69

Non basta a Venezia la voglia di confermarsi ad alti livelli dopo la vittoria all’Opening Day proprio a San Martino, perché le “lupe” portano a casa i due punti.

L’Umana conduce solo per i primi 5’, vedendosi prima rimontare e poi sorpassare già nella prima frazione. Costretta ad inseguire, Venezia riesce più volte a tornare in partita, ma la Fila è cinica e gestisce i rientri, guidata soprattutto dalle giocate dell’ex Gianolla (16 punti). Per le venete non basta la prestazione da 20 punti della Ruzickova.

DESCRIZIONE : Cagliari Lega A1 Femminile 2013-14 Opening Day 2013 Umana Venezia Gesam Gas Lucca GIOCATORE : Marie Ruzickova SQUADRA : Umana Venezia Gesam Gas Lucca EVENTO : Campionato Lega A1 Femminile 2013-2014  GARA : Umana Venezia Gesam Gas Lucca DATA : 13/10/2013 CATEGORIA :  SPORT : Pallacanestro  AUTORE : Agenzia Ciamillo-Castoria/ElioCastoria Galleria : Lega Basket Femminile 2013-2014  Fotonotizia : Cagliari Lega A1 Femminile 2012-13 Opening Day 2013 Umana Venezia Gesam Gas Lucca Predefinita :

 

 

  • Calligaris Triestina – Ceprini Costruzioni Orvieto 79-66

Niente da fare per Orvieto: i padroni di casa si impongono per 13 punti.

La Ceprini Costruzioni viene condizionata da un brutto primo tempo, mentre la Triestina si dimostra ben messa fisicamente, con grande difesa e attacco ben bilanciato.

Nelle neo promosse buona la prestazione della coppia Vida-Cosby (37 punti in due), mentre tra le fila di Orvieto si salva una Brezinova da 24 punti.

 

 

  • Carispezia La Spezia – Acqua&Sapone Umbertide 56-78

Abbastanza facile la trasferta per Umbertide, confermandosi ancora di più una degna sfidante per i campioni di Schio.

La Spezia fa fatica a contrastare le giocatrici umbre, che hanno già un vantaggio di +12 alla prima frazione. Il match di fatto si chiude definitivamente nel terzo periodo, che vede le padroni di casa soccombere ad un parziale di 10-19, gestito poi da Umbertide.

Solo Reke si salva nelle fila liguri, autrice di 13 punti, mentre è buona la prova della coppia Dotto-Gemelos (12+18)

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.