L’Eurobasket Roma stende l’OraSì Ravenna in una partita al cardiopalma

Recap

Nome Lorenzo, cognome Gallinat. Segni particolari: talento puro al servizio dell’Eurobasket Roma. Triple come se piovesse, ben cinque, e una serie di tiri liberi manualmente eseguiti sono due delle carte vincenti che hanno consentito al roster capitolino di Damiano Pilot di espugnare il non facile parquet del “PalaCosta” di Ravenna condannando la Orasì al primo cappaò stagionale dopo gli acuti con Stella Azzurra e Kienergia Rieti. Nel primo quarto l’Eurobasket ha letto meglio la gara chiudendo avanti di nove punti, dal secondo e fino a tre minuti dalla conclusione dell’ultimo ha regnato il massimo equilibrio con le due squadre che non si sono mollate un attimo a piantarsi in asso e poi raggiungersi. Finchè Gallinat non ha estratto dal cilindro i suoi numeri conclusivi d’alta classe a suggello di una prestazione praticamente perfetta e ha mandato in frantumi il sogno ravennate di mettere la terza tacca consecutiva alla voce vittorie. Per Ravenna una menzione d’onore spetta senza ombra di dubbio a Givens, uomo tuttofare che con la precisione ci è andato a nozze più volte. L’Eurobasket mette quindi in cassaforte il secondo squillo di tromba stagionale e primo in trasferta.

PRIMO QUARTO  – A rompere il ghiaccio è Olasewere che manda avanti gli ospiti, poi Cicchetti fallisce il colpo dell’allungo e, su opposto versante, Denegri sigla il 2-2. I primi vagiti della gara sono tutti un reciproco rincorrersi con James che sfodera una tripla a beneficio dell’Orasi e Gallinat che risponde con la stessa moneta. Olasewere sigla il primo sorpasso ospite svolgendo per due volte  a dovere il compitino dalla linea della carità e Romeo affonda ulteriormente la lama portando l’Eurobasket a più quattro (5-9). Viglianesi ricama con le sue mani talentuose un’altra tripla e amplia il fossato a favore degli ospiti, Givens replica ma Romeo intona subito il controcanto con un poderoso coast to coast, Magro ci mette la ciliegina sulla torta e l’Eurobasket si porta a più otto. Ancora Magro porta l’Eurobasket in mare aperto in vantaggio per 22-10, poi Simioni riporta il ritardo dei ravennati in singola cifra. Viglianesi stecca due tiri liberi ma nonostante questo l’Eurobasket ha già un vantaggio tranquillizzante che le consente di chiudere i primi dieci minuti avanti per 22-13.

SECONDO QUARTO – Gallinat apre il turbo e regala ai suoi un’altra tripla e un tiro libero portandoli sul più tredici. Ravenna, però, dopo i due minuti di sosta dal primo quarto, sembra scesa sul parquet con un’altra pelle e attua l’operazione riavvicinamento con i sigilli di Cinciarini, Maspero e Oxilia: 20-26. La squadra di coach Bruno Savignani, che sostituisce il titolare Massimo Cancellieri ai box per qualche problema di salute, capisce che la strada imboccata è quella maestra tanto da azzerare il vantaggio romano in un sussurro grazie alle stilettate sottoforma di tripla di Givens e Cinciarini. Cicchetti riporta l’Eurobasket avanti, Oxilia con una tripla sigla sul tabellone luminoso il controsorpasso ravennate. Tra le due compagini nasce una gara senza un attimo di respiro con continue frecce e controfrecce di sorpasso: Denegri riporta avanti Ravenna, Cicchetti l’Eurobasket che si concede un leggero allungo con Olasewere (32-35). Maspero riporta l’orgoglio cestistico della città di bizantin splendore a meno uno, il talentuoso Magro, però, su rimbalzo, fà urlare ancora l’Eurobasket. I tiri liberi di Fanti e Magro (uno su due il primo, due su due il secondo) e, su opposto lato,quelli di James mandano i romani ancora in vantaggio  all’intervallo lungo per 40-36. La partita sembra aperta a ogni soluzione e nessuna delle due compagini sembra poter sferrare la sciabolata definitiva.

TERZO QUARTO – Givens apre come meglio non potrebbe con tre punti in serie, la replica, indovina indovinello, giunge dalle mani dell’onnipresente e onnirealizzante Gallinat e l’Eurobasket è avanti per 43-39. Chiumenti si regala i primi (e unici) due punti della gara, ancora Gallinat intona il canto del riallungo. Givens, però, non lascia scappare gli ospiti ripristinando la parità con due canestri  di fila , Olasewere riaffonda la lama, imitato da Denegri su sponda ravennate. Il batti e ribatti regna sovrano, Olasewere ne infila un’altra, Givens lo imita, stesso discorso per Magro e Oxilia e all’8′ le due compagini sono 51-51. Due tiri liberi di Gallinat e un acuto di Simioni non sbrogliano la matassa mandando le squadre all’ultimo quarto in perfetto equilibrio: 53-53.

 

ULTIMO QUARTO – Transizione di classe di Olasewere, Givens stecca, Simioni no e la parità ricompare. L’equilibrio sembra volersi accomodare fino alla fine sul parquet per recitare la parte del protagonista  e lo fanno intendere l’affondo di Romeo e il controaffondo di Cinciarini. Più che a una partita di basket sembra di assistere ormai a una di ping pong, Cicchetti rimanda avanti Roma di due punti, Givens rintuzza per un’ennesima volta la fuga e porta persino Ravenna avanti di un punto con un tiro libero. Denegri tenta l’allungo ravennate ma Gallinat gli dice di no con il ditino sfornando di fresco un’altra profanazione del cesto emiliano. James riporta Ravenna in quota, Fanti la raggiunge. Gallinat avvia un’ulteriore operazione di cecchinaggio, Givens abbozza subito la risposta. A tre minuti dalla fine le due squadre sono sul 66 pari e l’impressione è che , per sciogliere il dubbio amletico applicato al basket Orasì o Eurobasket questo è il problema occorra l’overtime. Gallinat, però, fà intendere di voler chiudere la pratica in fretta e lo fa con quattro tiri liberi tutti a segno e una tripla, intervallato solo da una schiacciata di James. A trenta secondi dalla fine Gallinat fà salire sul pullman del ritorno a Roma dell’Eurobasket anche i due punti in palio con la quinta tripla. James vorrebbe cambiare il copione ma a 18 secondi dalla fine la sua tripla imbocca una strada diversa da quella del canestro. Olasewere esegue alla perfezione un tiro libero su due, Givens fallisce il colpo da tripla della vita e l’Eurobasket si gode il successo finale per 75-69.

 

MIGLIORI IN CAMPO

SAMME GIVENS (ORASI RAVENNA): fà il diavolo a quattro correndo avanti e indietro e sfornando perle di vera indole cestistica ma non basta a far appendere alla bacheca di Ravenna il bollino della terza vittoria di fila.

ROBERTO GALLINAT (EUROBASKET ROMA): Quattordici punti contro la Ge. Vi Napoli, diciassette contro la Kienergia Rieti, 15 contro la Top Secret Ferrara. Stavolta alza la media, raggiungendo la tacca dei ventisette. Talento cristallino, arrendersi all’evidenza please.

TABELLINO

ORASIRAVENNA: Givens 17, James 12, Denegri 9, Oxilia 9, Cinciarini 8, Simioni 7, Maspero 5, Chiumenti 2,  Venuto. N.e: Giovannelli, Laghi, Mazzotti. Coach: Bruno Savignani.

 

ATLANTE EUROBASKET ROMA: Gallinat 27, Olasewere 13, Magro 11, Fanti 8, Romeo 7, Cicchetti 6, Viglianisi 3, Staffieri, Cepic. N.e: Bucarelli. Coach: Damiano Pilot.

Arbitri: Ferretti di Nereto, Tallon di Bologna e Marzulli di Pisa.

 

 

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.