meo sacchetti

Meo Sacchetti: “I giocatori rendono bravo un allenatore. E su Gallinari…”

Home Nazionali Olimpiadi 2021

Meo Sacchetti ha riportato l’Italia del basket alle Olimpiadi dopo 17 anni, al termine di una partita che si potrebbe definire leggendaria, a Belgrado contro la Serbia. L’ex allenatore di Sassari, Brindisi e Cremona, il cui futuro con la Nazionale sembrava in bilico fino a pochi mesi fa, si è detto ovviamente felicissimo per il traguardo. In conferenza stampa, Sacchetti non ha voluto però parlare della possibile convocazione di Danilo Gallinari per le Olimpiadi. Il Gallo, terminata ieri notte la stagione NBA, si era detto disponibile.

Abbiamo giocato un primo tempo molto intenso in difesa, ci hanno dato tante occasioni in attacco. Siamo rimasti concentrati nonostante qualche canestro delle guardie serbe, riuscendo a vincere. Sono felicissimo, è bellissimo vedere i miei giocatori giocare con gioia.

Ero molto sereno perché avevo visto una squadra stare bene assieme. È logico che nella prima partita contro Porto Rico abbiamo faticato molto e siamo usciti bene da una partita difficile. Questo ci ha dato tanta fiducia per le gare successive. Volevamo giocare aggressivi ma leggeri. È sempre facile dirlo, ma farlo è un po’ più difficile. Noi ci siamo riusciti e abbiamo trovato le qualità dei nostri giocatori. Come dico sempre, sono i giocatori che rendono un allenatore bravo. Il merito è dei giocatori, io ho cercato di creare una situazione per mettere tutti a proprio agio. Sembra un modo di dire, ma si vedeva che c’era qualcosa di speciale in questo gruppo.

Gallinari disponibile? Non è una bella cosa parlare del futuro 15 minuti dopo questa partita. Ne discuteremo, ma adesso non ci pensiamo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.