Dopo Milano-Cantù, le parole di Pianigiani e Sodini

Serie A News

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO: SIMONE PIANIGIANI

“È un momento difficile però oggi sono stati bravi i miei ragazzi. Questa è una partita dove abbiamo avuto tiri aperti, come era successo a Torino, solo che là abbiamo sbagliato, oggi l’abbiamo buttata dentro. Abbiamo tenuto sotto la media punti di Cantù rispetto al solito, com’era successo con la Fiat, e per questo sono contento. Peccato per l’EuroLeague ma l’atteggiamento positivo è quello che mi piace; faccio un esempio: +15, fine terzo quarto, abbiamo un fallo da spendere, lo sappiamo, e lasciamo segnare Charles Thomas. Ci è mancato tantissimo anche Andrew Goudelock e oggi si è visto. Sono contento delle prestazioni dei due lunghi, che stanno migliorando sempre di più”.

RED OCTOBER CANTU’: MARCO SODINI

“Faccio i complimenti a Milano perché è la prima squadra che non ci ha permesso di giocare come vogliamo. Non sono contento di come abbiamo giocato i primi due quarti perché non siamo stati aggressivi sulla palla e sulle linee di passaggio. E questa è una faccia – quella brutta – quella che ha permesso all’Olimpia di fare 50 punti in un tempo, più per colpa nostra, che per merito loro. La cosa che invece mi è piaciuta è stata la reazione nel secondo; non ho dovuto alzare la voce negli spogliatoi, erano già arrabbiati di loro e si è visto in campo nella seconda metà. Mi è dispiaciuto che noi siamo una squadra emozionale, che getta il sangue sul parquet, e oggi non siamo stati capaci di farlo; lascio a voi capire dove siano i meriti loro e i demeriti nostri. Non voglio parlare di cifre perché sono una conseguenza delle energie messe in campo e, quando le abbiamo messe sul campo, abbiamo fatto bene. 
Noi non dobbiamo dimenticarci che moltissimi ad inizio anno ci mettevano ultimi nel power ranking. Questa partita non è stata decisa dagli episodi: è stata decisa dal fatto che Milano ha giocato meglio di Cantù”.

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.