Napoli continua inarrestabile avendo la meglio su una quadrata Chieti

Recap

Vince la Ge.Vi Napoli, ma forse la notizie non sta qui.Risiede invece nel fatto che la Lux Chieti Basket 1974 sia riuscita a darle parecchio filo da torcere soccombendo soltanto per 90-85.  La pattuglia di coach Stefano Sacripanti, pur confermando l’ottima vena che si porta dietro dall’avvio del campionato, non ha avuto vita facile contro il roster di coach Domenico Sorgentone che voleva riscattare il cappaò interno subito dalla Top Secret Ferrara e ha dato vita a una gara piacevole. Nei primi due quarti la Ge.Vi ha ruggito leggermente di più, poi i parziali dei due rimanenti hanno regalato un verdetto di parità a testimonianza del fatto che i partenopei abbiano dovuto proteggere fino all’ultimo il vantaggio dalle insidie dei teatini. Top scorer della Ge.Vi è stato Antonio Iannuzzi ma anche stavolta Pierpaolo Marini, pur non con la diluviale prolificità messa in evidenza nella vittoria contro la Givova Scafati, si guadagna la menzione di merito confermando il suo talento cristallino.

PRIMO QUARTO – Mayo dà fiato alle realizzazioni dei padroni di casa,  Meluzzi, su fronte ospite, comincia a colorare la sua giornata di gloria. Non sembra invece all’altezza degli standard consueti Williams che Sorgentone deve richiamare in panchina dopo pochi minuti a causa di due falli subiti. Napoli riesce a fare suo il primo quarto sul punteggio di 25-19.

SECONDO QUARTO – Chieti parte subito con il piede giusto ed è sempre Meluzzi il suo primattore, però poi Napoli riesce a imprimere la sua brillante manovra di sempre e tiene le redini della gara con il punteggio di 47-42 mandando a bersaglio un po’ tutto il roster.

TERZO QUARTO – La tripla di Marini è il benvenuto che Napoli dà al terzo quarto. Una perla che proietta i partenopei a nove lunghezze di vantaggio. L’ex Bergamo Basket Bozzetto tenta subito la riscossa abruzzese ma la sua schiacciata non profana il canestro avversario. Il giochino riesce invece a Ihedioha che con una tripla riporta Chieti  a meno sette riaprendo clamorosamente i giochi.  Santiangeli conferma il momento di fulgore teatino e il quarto regala un parziale di parità. Il computo complessivo, però, dice che Napoli conduce per 67-62 ma gli ultimi dieci minuti promettono emozioni.

ULTIMO QUARTO – Il grido di battaglia di Chieti passa dalle mani di Santiangeli e di una sua tripla, Chieti arriva addirittura a meno uno e Napoli comincia a temere che la vittoria le possa sfuggire di mano. Negli ultimi minuti, però, imprime alla sua gara l’accelerazione definitiva e la vince per  90-85.

MIGLIORI IN CAMPO

PIERPAOLO MARINI (GE.VI NAPOLI): altra prestazione raccogliapplausi a scena aperta per il talentuoso giocatore dei partenopei, Sacripanti ringrazia e si gode il successo.

DAVIDE MELUZZI (LUX CHIETI BASKET): se Williams e Sorokas non pungono, provvede lui e con gli interessi coadiuvato da un Santiangeli cui del pari va la benemerenza cestistica.

TABELLINO

GE.VI NAPOLI: Iannuzzi 18, Marini 14, Lombardi 11, Mayo 11, Parks 8, Sandri 8, Uglietti 7, Zerini 7, Monaldi 3, Klacar 2, Tolino. N.e: Coralic. Coach: Stefano Sacripanti.

LUX CHIETI BASKET 1974: Meluzzi 28, Santiangeli 16, Ihedioha 11, WIlliams 9, Sorokas 8, Sodero 7, Bozzetto 6. N.e: Mitt, Migliorelli, Favali. Coach: Domenico Sorgentone.

ARBITRI

Gianluca Gagliardi di Anagni (FR), Alberto Morassutti di Gradisca d’Isonzo (GO) e Chiara Maschietto di Treviso.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.