Napoli si riscatta, secondo KO interno di fila per Ravenna

Serie A2 Recap

Riscatto cercava e riscatto ha trovato. La Ge.Vi Napoli manda al macero lo stop patito sul parquet della Top Secret Ferrara e manda al tappeto un’altra emiliana, l’Orasi Ravenna, condannandola al secondo stop interno di fila. La sfida ha corso sui binari dell’equilibrio fino alla fine dei primi due quarti con i partenopei avanti di un solo punto. Poi, dal terzo quarto in avanti, la banda di Pino Sacripanti ha schiacciato in modo più consistente sull’acceleratore e l’ha fatta sua. Sugli scudi soprattutto un ritrovato Parks che, con i suoi sedici punti a referto, ha riscattato l’opaca prestazione fornita contro la Top Secret. Per Sacripanti vittoria con dedica annessa al padre scomparso proprio questa settimana.

PRIMO QUARTO – Ravenna ingrana subito la marcia veloce e il quintetto veste compatto i panni del protagonista. Al festival del canestro partecipano infatti Denegri, James, Oxilia, Chiumenti e Givens, quest’ultimo già uomo squadra della squadra della città dell’ex esarcato bizantino nella pur persa sfida contro l’Atlante Eurobasket Roma. Il lavoro collettivo partorisce un 13-4 a favore con Napoli  costretta a rincorrere. La Ge.vi, però, non se la dà per inteso e avvia il controcanto con Lombardi, top scorer della sfida contro Ferrara e un ritrovato Marini chiudendo il primo quarto avanti per 18-17.

SECONDO QUARTO – James abbozza il primo ruggito di Ravenna, su opposto fronte però Monaldi non è da meno e l’Orasi continua a condurre per 29-27. La sfida prosegue con le due compagini che non si mollano un istante e Napoli arriva all’intervallo lungo avanti di un punto soltanto ovvero 31-30.

TERZO QUARTO – Freccia di sorpasso per Ravenna con i lampeggianti di Denegri e Chiumenti, Napoli però si riscuote prontamente e traccia tra sè e la compagine di Bruno Savignani il solco del vantaggio massimo della gara a suo beneficio (46-40).Vano il timeout chiamato dal coach ravennate, Napoli affonda ancora la lama e si porta a dieci minuti dal termine della contesa avanti per 51-40.

ULTIMO QUARTO – Oxilia ci mette cuore e talento e illude Ravenna di poter riaprire i giochi, sull’altro fronte, però, il trio tutto pepe Parks, Iannuzzi, Lombardi fà capire che Napoli vuole chiudere al più presto la pratica. E  così sarà alla fine perchè i partenopei alzano le braccia al cielo in segno di giubilo fermando il punteggio finale a loro favore sul 69-54.  La Orasì si trova così a ingoiare il secondo boccone indigesto consecutivo sul parquet di casa nel volgere di pochi giorni.

MIGLIORI IN CAMPO

ORASI RAVENNA: DENEGRI: nel terzo quarto prova a tenere alto il morale e il ritmo di Ravenna, nell’arco della gara non si risparmia mezzo istante.

GE.VI NAPOLI: PARKS: sottotono contro la Top Secret, ritrova lo smalto di sempre e Napoli può tornare a ballare la tarantella con il vestito della festa.

TABELLINO

ORASIRAVENNA: James 15, Denegri 15, Givens 9, Oxilia 6, Venuto 4, Chiumenti 3, Maspero 2, Simioni. N.e: Cinciarini, Laghi, Buscaroli, Vavoli.  Coach: Bruno Savignani

GE.VI NAPOLI: Parks 16, Marini 15, Lombardi 13, Monaldi 10, Iannuzzi 7, Zerini 6, Uglietti 2, Sandri. N.e: Klacar, Mayo, Grassi, Coralic. Coach: Pino Sacripanti.

ARBITRI

Valentini di Ferentino (FR), Wassermann di Trieste e Gagno di Spresiano (TV)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.