NBA Finals: Spurs avanti e fattore campo subito ribaltato, straordinario Parker a 5.2″ dalla fine

Home

Alla Triple-A di Miami andava in scena gara-1 delle finali NBA, Lebron e company contro il sempre-verde Big-Three di San Antonio.
La partita si prospettava dominata dalla difese e così è stato 92-88 Spurs e Miami subito al tappeto.

Tony parker

Il match inizia bene per gli Heat che forti del proprio pubblico e di un LBJ da 18p-18r-10a vanno subito avanti, Wade (17p) attacca bene il canestro e Allen (13p) spara bene da 3, dall’altra parte a tenere gli Spurs in gara c’è il solito Duncan(20p-14r-4a-3stoppate) un buon Ginobili da 13 punti e il francesino Parker(21p-6a) del quale risentiremo parlare durante il recap.
La partita procede con il continuo tentativo di Miami di staccare l’avversario, ma tutto ciò viene reso vano dalla costanza di San Antonio nel ricercare i propri disegni tattici e dall’abilità di coach Popovich nel gestire i propri giocatori e disegnare schemi vincenti.
Si arriva così a inizio quarto quarto con gli Heat avanti di poco, qui sale in cattedra l’orgoglio Spurs e a 5′ dalla fine Leonard prima e Parker poi portano in vantaggio la propria squadra, il francese continua a macinare gioco e nei minuti finali segna a ripetizione in ogni modo possibile, siamo 88-86 San Antonio, palla in mano Spurs, Parker passa sul blocco centrale e Bosh accetta il cambio, il francese è costretto a virare a destra, ancora cambio difensivo, LBJ lo prende in custodia, lo costringe a cadere per terra, ma Tony non perde il controllo del pallone, si rialza e spara, James sembra mettere la stoppata decisiva, ma Parker con un incredibile controllo del proprio corpo riesce comunque ad alzare la parabola che si impenna sul tabellone e rimbalza un paio di volte sul ferro, palla dentro, + 4 Spurs a 5.2″ dalla fine, gioco, partita e incontro.

San Antonio sbanca Miami e si prende il fattore campo, Spoelstra dovrà trovare il modo di arginare Parker nelle giocate decisive, magari sacrificando il prescelto negli ultimi minuti, per il resto Bosh malissimo, non riesce a prendersi un tiro decente e gli stessi Wade e LBJ sotto il 50% al tiro dovranno rivedere alcune scelte.

Vi lasciamo col buzzer beatter di Tony Parker:


Immagine: ww.NBA.com
Video: you tube canale NBA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.