NBA Numb3rs: prestigiosi traguardi per Drummond, Brogdon e Gobert. Doncic pronto a superare Magic Johnson

Home NBA News

Ci siamo quasi, la regular season chiuderà i battenti tra una decina di giorni e lascerà il posto ai tanto attesi playoff. Mentre si delineano sempre di più quadro e partecipanti, la fine della stagione ci da l’occasione di riportarvi una grande mole di numeri e record, individuali e non. 

4. Andre Drummond sta per concludere la sua settima stagione NBA. In quattro di queste è riuscito a totalizzare almeno 1000 punti, 1000 rimbalzi, 100 rubate e 100 stoppate. Nessuno ha mai raggiunto tali numeri in così tante stagioni, solo Abdul-Jabbar, Olajuwon e Garnett ci sono andati vicini, fermandosi però a quota 3.

50-40-90. Malcolm Brogdon ha finito anzitempo la regular season e, probabilmente, non scenderà in campo durante i playoff. La guardia dei Bucks ha dimostrato un estrema efficienza tanto che entrerà nel club dei 40-50-90, cioè di coloro che hanno chiuso una stagione con almeno il 40% da 3, il 50% dal campo e il 90% ai liberi. Di questo esclusivo club fanno parte, oltre alla new entry Brogdon, Curry, Durant, Nash, Nowitzki e Miller.

33. I Sacramento Kings stanno per terminare la loro migliore stagione dell’ultimo decennio. In nessuna occasione avevano superato le 33 vittorie stagionali, attualmente vantano un buon 37-38 di record. Anche i 76ers hanno raggiunto un traguardo straordinario se paragonato alla loro storia recente: l’ultima volta che hanno chiuso due stagioni consecutive ad oltre 45 vittorie correva l’anno 2000-2001 e Allen Iverson incantava il Wells Fargo Center.

349. In occasione del match contro i Timberwolves, James Harden non ha conquistato neanche un libero chiudendo il match a 20 punti segnati. Ha così interrotto una striscia positiva lunga 349 partite (iniziata a gennaio del 2015) in cui ha tentato almeno un tiro libero.

2.4. Mitchell Robinson, rookie dei New York Knicks, sta impressionando tutti grazie alle sue doti atletiche e difensive. Ulteriore prova della sua convincente prima stagione tra i pro è il fatto che la chiuderà con più stoppate messe a referto che tiri sbagliati. Attualmente vanta una media di 2.4 stoppate a partita, tradotte in 143 totali, e solo 1.4 tiri sbagliati di media, 80 in totale.

1500. LaMarcus Aldridge e DeMar DeRozan hanno superato 1500 punti segnati in stagione. L’ultimo duo Spurs a farlo è stato Duncan-Robinson nel lontano 1998.

275. Rudy Gobert ha ritoccato il suo career high nel match contro i Phoenix Suns e, nel frattempo, ha superato Dwight Howard per numero di schiacciate in singola stagione raggiungendo il primo posto di questa classifica: il centro dei Jazz è già a quota 275, nella stagione 2006/07 Howard si fermò a 269.

50. Devin Booker è diventato il giocatore più giovane di sempre a segnare almeno 50 punti per due partite consecutive (22 anni e 148 giorni) nonchè l’unico a riuscirci insieme a Kobe, Harden, Jordan, Iverson, Bernard King e Antawn Jamison. Booker ha raggiunto anche traguardi meno gloriosi, nessuno infatti aveva mai segnato così tanto in una partita poi persa di almeno 30 punti.

7. Luka Doncic ha registrato la sua settima tripla doppia stagionale superando LeBron James per triple doppie prima di compiere i 21 anni e eguagliando Magic Johnson. Lo sloveno ha 7 partite di tempo per superare anche l’attuale general manager dei Los Angeles Lakers.

30-20-5. Una settimana fa in occasione del match perso dai Lakers contro i Nets, JaVale McGee ha disputato una delle sue migliori partite in carriera chiusa a 33 punti, 20 rimbalzi e 6 stoppate. Tali numeri nella storia dei Lakers sono stati messi insieme solo da Abdul Jabbar (per ben 7 volte) e Shaquille O’Neal, due giocatori dal peso specifico decisamente diverso rispetto a quello del buon JaValone.

4. Contro i Sacramento Kings, D’Angelo Russell e i suoi Brooklyn Nets si sono resi protagonisti di una rara impresa. Da quando esiste il cronometro dei 24 secondi, in ben 3024 match una squadra è riuscita a portarsi in vantaggio di almeno 25 punti. Solo in 4 occasioni, incluso il match Kings-Nets del 19 marzo, la squadra in svantaggio è riuscita a completare una rimonta eroica.

27-10. Non ci ha messo poco, nello specifico quasi 13 stagioni NBA intere, ma alla fine anche JJ Redick è riuscito a conquistare la sua prima doppia doppia in carriera. In occasione del match contro Charlotte, la guardia dei 76ers ha catturato 10 rimbalzi e segnato 27 punti raggiungendo tale traguardo per la prima volta all’età di 34 anni.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.