NBA Recap 10/01/14: i Clippers distruggono i Lakers, Curry colpisce di nuovo allo scadere, i Nets vincono la maratona contro Miami

Home

Boston Celtics @ Golden State Warriors     97-99

I Celtics hanno perso le ultime sei e nove delle ultime dieci ma appaiono galvanizzati in seguito alle dichiarazioni di Rajon Rondo e riescono a tener testa a Golden State per tutti i 48 minuti grazie ai canestri di Green (24+11), Sullinger (21+11) e Humphries (16+14), mentre gli Warriors han pensato di avere in mano la partita quando Iguodala (22+5+7) ha schiacciato nel canestro il +13 con 10 minuti sul cronometro ma i Celtics riescono a rientrare e si arriva così agli ultimi possessi in equilibrio: con 11.6 secondi sul cronometro è Jeff Green a segnare per il pareggio a quota 97, coach Jackson si affida così a Stephen Curry (19+7) che sfrutta il blocco di Lee, si trova in 1vs1 con Humphries e gli spara in faccia il tiro della vittoria.

 

hi-res-461693867-lebron-james-and-dwyane-wade-of-the-miami-heat-jerseys_crop_exactMiami Heat @ Brooklyn Nets     95-104   d2ts

Brooklyn sale a cinque vittorie consecutive e rimane imbattuta nel 2014 riuscendo ad aver ragione degli Heat nella “nickname jersey night” dopo ben due supplementari. Un inizio di partita spaventoso da parte di Joe Johnson (22 punti nel primo quarto per 32 totali) viene equilibrato da quello di James (16 nel primo quarto per 36 totali) e la partita prosegue sui binari della parità, nonostante i ripetuti tentativi di fuga dei Nets, subito bloccati dai canestri di Cole (18+7ast) e LeBron. Si arriva così agli ultimi possessi, in cui Brooklyn affida il tiro della vittoria a Pierce (23+5), che però sbaglia di poco una step-back three, è overtime. A 36 secondi dalla fine del supplementare, James commette fallo in attacco su Livingston ed è costretto ad abbandonare il campo causa sesto fallo, tocca quindi a Norris Cole mandare a bersaglio il jumper del pareggio con poco più di 3 secondi sul cronometro, dall’altra parte palla ancora nelle mani di Pierce che manda cortissimo il suo tiro, c’è bisogno di un secondo overtime: i canestri di Johnson, Pierce e Garnett sono decisivi e i Nets chiudono i conti con un parziale di 11-2 negli ultimi 5 minuti.

 

011014_hawks_600Houston Rockets @ Atlanta Hawks     80-83

Dopo aver battuto Indiana, gli Hawks fanno un’altra vittima celebre alla Philips Arena, dove riescono ad avere la meglio anche dei Rockets, nonostante il brutto avvio (18-10 a fine primo quarto per Houston). Nel secondo tempo la squadra di coach Budenholzer si affida alle conclusioni dal perimetro di Korver (20 con 4/7 da 3) ed alla solidità nel pitturato di Millsap (20+7+5), che sta prendendo sempre più in mano la squadra dato l’infortunio di Al Horford; dall’altro lato non basta il solito Harden (25+7+7) ed un positivo Howard (15+11), i Rockets hanno anche a disposizione in tiro del pareggio ma Lin non è lucido e si schianta contro la difesa di casa.

 

blake_griffin_la_clippers_lakersLos Angeles Lakers @ Los Angeles Clippers     87-123

Ancora privi del loro leader Chris Paul, i Clippers si affidano a Blake Griffin (33+12) per avere la meglio dei Lakers; certo, questi Lakers non meritano nemmeno di indossare quella maglia, simbolo di una franchigia storicamente sempre al vertice, ma che oggi è costretta a schierare una formazione che definire mediocre è dire poco e le assenze di Blake, Farmar, Henry, Nash e Bryant non sono un alibi per la non voglia di giocare e per lo scarto di 36 punti inflittogli dai Clippers. La partita è senza storia dalle prime battute, con Gasol e compagni che si infrangono contro il muro eretto da Jordan (13+10+7 stoppate), subendo poi sempre in contropiede, bucati dai vari Collison (20), Redick (19) e Crawford (11) che si divertono a far volare Griffin sulle teste degli avversari.

P.s. Da notare questo tweet di Jared Dudley dopo la partita:

In riferimento alle dichiarazioni di Nick Young (“Loro (i Clippers) giocano sempre bene, vedremo come giocheranno nella postseason”), Dudley risponde: certo, speriamo avranno (i Lakers) il tempo per venire a vedere una partita!

 

Le altre partite della notte:

 

Washington Wizards @ Indiana Pacers     66-93

Wizards: Beal 17, Wall 13+7, Nenè 12          Pacers: West 20, Watson 16, Stephenson 11+10

Detroit Pistons @ Philadelphia 76ers     114-104

Pistons: Smith 22+13, Jennings 19, Singler, Bynum 16          Sixers: Young 22, Carter-Williams 21, Turner 19

Phoenix Suns @ Memphis Grizzlies     99-104

Suns: Dragic 21+8ast, Mark. Morris 17, Green 12          Grizzlies: Conley 31+7ast, Randolph 20+13+7, Davis 10+17

Charlotte Bobcats @ Minnesota Timberwolves     92-119

Bobcats: Tolliver 21, Douglas-Roberts 16, Walker 15+7ast          Wolves: Pekovic 26, Love 19+14, Martin 19

Dallas Mavericks @ New Orleans Pelicans     107-90

Mavs: Nowitzki 24, Ellis 23+8ast, Carter 14          Pelicans: Gordon 27, Davis 21+13, Rivers 12

Chicago Bulls @ Milwaukee Bucks     81-72

Bulls: Boozer 19+13, Dunleavy 18, Gibson 12          Bucks: Mayo 16, Ridnour 14+8ast, Ilyasova 14

Cleveland Cavaliers @ Utah Jazz     113-102

Cavs: Irving 25+6+8, Thompson 18+15, Waiters, Miles 17          Jazz: Jefferson 18, Burke 17, Kanter 15+10

Orlando Magic @ Sacramento Kings     83-103

Magic: Harris 16, Afflalo 15, Davis 12+12          Kings: Cousins 24+14, Gay 22+10, Williams, Thompson 14

 

La top 10 della notte:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.