Playoffs Liga Endesa, gara-2: Real e Barca possono riposare, Unicaja e Valencia dovranno attendere gara-3

Estero Home Spagna

Real e Barca vincono in trasferta e archiviano la serie con facilità; feste rimandate per Unicaja e Valencia. Lunedì si torna in campo con gara-3 di Unicaja-Caja Laboral e Bilbao-Valencia.

"El Chacho" Rodriguez aiuta il Real a vincere ancora.
“El Chacho” Rodriguez aiuta il Real a vincere ancora.

Gran Canaria prova a fare lo sgambetto al Real Madrid nella bolgia del palazzetto di casa, ma alla fine i Blancos la spuntano dimostrando di essere semplicemente troppo forti. La partita è equilibrata all’inizio, quando l’atletismo di Tavares mette in difficoltà i meno giovani lunghi madrileni. Poi, a partire dal secondo quarto, parte l’assolo di Sergio Rodriguez, che ristabilisce le gerarchie sul parquet grazie ai suoi 26 punti, accompagnati dai 22 di Llull. Le due bocche da fuoco madrilene devono però fare i conti con la miglior prestazione stagionale del veterano Albert Oliver e della mano sempre calda di Kyle Kuric, che nell’ultimo quarto spingono l’Herbalife a sole due lunghezze dal Real. La freddezza degli ospiti, tuttavia, è decisiva e la serie si può archiviare con un 86-93 in cui il nostro Luca Vitali non trova mai la retina in dieci minuti di gioco.

Satoransky in azione con la maglia del Cajasol, ancora una volta decisivo per il Barca.
Satoransky in azione con la maglia del Cajasol, ancora una volta decisivo per il Barca.

Approda alle semifinali anche il Barca, con lo stesso bilancio più che positivo del Real: la serie contro il FIATC Joventut è stata archiviata con un sonoro 2-0. Al Palacio de Deportes di Badalona, la prestazione de Los Verdinegros calza a pennello per descrivere la stagione della squadra di Maldonado. Lo Joventut non si è mai arreso anche contro avversari molto più forti, esaltandosi, anzi, quando entrava in campo da underdog. La partita specifica continua sulla falsa riga dell’incontro precedente; in cabina di regia Satoransky fa quello che vuole, ispirando la cavalcata al successo di squadra. Con Kirskay e Suton il FIATC rimane in partita fino all’ultimo, fin quando un Marcelinho Huertas on-fire nell’ultimo quarto non decide regalare una gioia al gruppo di tifosi giunti dalla vicina Barcellona apposta per godersi il trionfo. Finisce 74-80 in favore del Barca, ma lo Joventut festeggia il termine della stagione tra gli applausi sinceri del pubblico di casa.

Quini Colom ha umiliato i "corti" di Valencia con una doppia doppia da 14 punti e 11 assist.
Quini Colom ha umiliato i “corti” di Valencia con una doppia doppia da 14 punti e 11 assist.

Il Bilbao Basket dimostra a tutti gli scettici di non essere affatto morto dopo la sconfitta interna di giovedì e ripaga con la stessa moneta il Valencia Basket. Al “Fonteta” di Valencia, i baschi si vendicano di gara-1 e con una super-prestazione della vecchia guardia Quino Colom & Alex Mumbrù hanno la meglio su Ribas e compagni, nonostante questi fossero partiti meglio nella prima frazione di gioco. Le invenzioni magiche del play argentino di Bilbao (11 assist) ispirano la rimonta basca, che si completa con il sensazionale 76-80 con cui Los Hombres de Negro si riportano sull’1-1 nella serie. Il match-point si giocherà proprio a Bilbao grazie al fattore campo a favore dei ragazzi di Sito Alonso.

Pareggia la serie anche il Caja Laboral, che davanti ai propri tifosi non delude le aspettative e vince per 92-82. La partita è molto più emozionante di quanto non riveli un risultato tutto sommato poco informativo. I padroni di casa giocano una pallacanestro veloce e soprattutto nella prima metà di gara la filosofia del contropiede rapido paga oltremodo: Malaga precipita fino a -16. Per rendere più vivace l’incontro, nel secondo tempo gli ospiti decidono di svestire i panni dello sparring partner e cominciare a giocare come sanno. La difesa nel pitturato di Fran Vazquez e i canestri pesanti di Stefan Markovic (14 punti in 14’) permettono all’Unicaja di rientrare. Il solito San Emeterio, però, raccoglie lo scettro di faro della propria squadra che nei primi 20 minuti di gioco era stato di Fabien Causeur e riesce a evitare l’harakiri dei suoi. Grazie a questa vittoria i baschi annullano il match -point avversario e rimandano l’appuntamento con il destino a lunedì, a Malaga.

Fernando San Emeterio, MVP del match con 19 punti.
Fernando San Emeterio, MVP del match con 19 punti.

Herbalife Gran Canaria – Real Madrid 86-93
Gran Canaria: Oliver 18, Kuric 17, Baez 13.
Real Madrid: Rodriguez 26, Llull 22, Ayon, Maciulis e Fernandez 10.

FIATC Joventut – FC Barcellona 74-80
Joventut: Suton 13, Kirskay 12, Miralles 11.
Barcellona : Navarro 13, Huertas 12, Doellman e Satoransky 10.

Caja Laboral – Unicaja Malaga 92-82
Caja Laboral: San Emeterio 19, James 15, Causeur 13.
Unicaja: Markovic e Granger 14, Kuzminskas 10, Vasileiadis 9.

Valencia Basket Club – Dominion Bilbao Basket 76-80
Valencia: Lucic 17, Dubljevic 15, Martinez 13.
Bilbao: Mumbrù 17, Colom 14, Hervelle 12.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.