Playoffs Liga Endesa, gara-3: Definite le semifinali, saranno Real-Unicaja e Valencia-Barca

Home

Si giunge sempre più vicini alla fase finale dei Playoffs di Liga Endesa: con due vittorie nelle serie trascinate a gara-3 si qualificano Valencia e Malaga. Ora gli accoppiamenti per le semifinali, che potrete seguire in chiaro sul nuovo canale di SportItalia, sono definiti. Ricordiamo che nelle semifinali e finali il format non cambia, si gioca al meglio delle tre.playoffs spagna

Valencia Basket – Cajasol 87 – 84

Il Valencia Basket approda alle semifinali grazie a una sontuosa prestazione di Oliver Lafayette.
Il Valencia Basket approda alle semifinali grazie a una sontuosa prestazione di Oliver Lafayette.

Valencia conquista una qualificazione risicata contro un Cajasol mai domo, nel quale torna finalmente a brillare l’astro di Satoransky, leggermente appannato nelle ultime uscite. Dopo un primo periodo equilibrato Valencia tenta la fuga nel secondo grazie a un Lafayette a cui entra ogni tiro, comprese delle triple da distanze siderali. L’esito del match sembra chiaramente indirizzato sul binario naranja, ma a pochi minuti dal termine si assiste a una spettacolare reazione del Cajasol che gioca deglli istanti di pallacanestro-meraviglia e si porta a tre punti di distacco a 5’’ dal termine. Qui la squadra aragonese pecca di inesperienza, gestendo l’ultimo possesso nel modo più sbagliato possibile: Scott Bamforth viene raddoppiato all’altezza della linea di metà campo, ma tenta comunque una tripla improponibile che chiaramente non ottiene successo. Valencia continua così il suo percorso in post-season e approda per il terzo anno consecutivo alle semifinali, dove incontrerà il Barcellona, esattamente come nella Copa del Rey. Assisteremo a una rivincita del team di Perasovic o la spunterà di nuovo l’esperienza di Navarro & Co.?

MVP: Oliver Lafayette = Il play americano è l’asso nella manica di questa squadra. Da sesto uomo risolve un’altra partita segnando la bellezza di 22 punti e distribuendo 4 assist.

Valencia: Lafayette 22, Aguilar 14, Doellman e Sato 10.
TL 14/18, T2 17/43, T3 13/26.
Rimbalzi: 41 (Sato 12)
Assist: 21 (Martinez e Lafayette 4)

Cajasol: Satoransky e Bamforth 17, Landry 16 Hernangomez 14.
T1 19/22, T2 22/41, T3 7/26.
Rimbalzi: 37 (Porzingis e Mata 7)
Assist: 19 (Satoransky 11)

Unicaja Malaga – Herbalife Gran Canaria 79 – 60

La festa dei giocatori dell'Unicaja negli spogliatoi,
La festa dei giocatori dell’Unicaja negli spogliatoi,

L’Unicaja conquista la semifinale a mani basse, asfaltando un Herbalife orgoglioso ma che nulla può contro la rosa superiore della squadra di Joan Plaza. Si parte all’insegna dei big men nel pitturato: Vazquez schiaccia con violenza da una parte del campo, mentre dall’altra è positivo l’esordio in maglia gialla di Jeleel Akindele, rinforzo arrivato dal Buducnost Podgorica. A cavallo dell’intervallo, però, l’Unicaja scappa via con Caner-Medley e Urtasun sugli scudi. Negli ospiti ci prova solo Bellas con tre triple consecutive, ma non è sufficiente. Nell’ultimo quarto i pio-pio si arrendono definitivamente, subendo un parziale complessivo di 21-12. La partita termina con l’eloquente punteggio di 79-60 e l’Unicaja festeggia l’approdo alle semifinali dopo quattro anni di assenza. Ora, però, ci sarà da affrontare il terribile Real Madrid.

MVP: Nik Caner-Medley = L’ala di Malaga guida i suoi alla vittoria con i canestri decisivi sul finire del secondo quarto, che spezzano in due la partita. Con 14 punti e 7 rimbalzi l’azero si dimostra ancora una volta il migliore dei suoi.

Unicaja: Urtasun 15, Caner-Medley 14, Calloway 13.
TL 8/12, T2 19/29, T3 11/29.
Rimbalzi: 33 (Caner-Medley 7)
Assist: 18 (Granger 5)

Gran Canaria: Bellas 15, Martin 10, Akindele 7.
TL 14/18, T2 14/37, T3 6/15.
Rimbalzi: 27 (Baez 5)
Assist: 15 (Hansbrough 4)

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.