Previsioni ESPN: Lakers 12esimi, Heat primi, Nets e Rockets staccati dalle contender. Snobbato Bennett per il ROTY

Home

20130815-132624.jpg

Nella serata di ieri ESPN ha reso pubbliche le sue previsioni riguardo le classifiche delle due conference e il ‘Rookie Of The Year’. Ecco quali sono i risultati:

Western Conference

1- Oklahoma (58 vittorie)
2- Clippers (57)
3- San Antonio (55)
4- Houston (53)
5- Memphis (51)
6- Golden State (50)
7- Denver (43)
8- Minnesota (40)
9- Dallas (39)
10- Portland (38)
11- New Orleans (37)
12- Lakers (36)
13- Utah (32)
14- Sacramento (30)
15- Phoenix (22)

Eastern Conference

1-Miami (60 vittorie)
2- Chicago (55)
3- Indiana (54)
4- Brooklyn (53)
5- New York (48)
6- Atlanta Hawks (40)
7- Washington (39)
8- Cleveland (39)
9- Detroit (38)
10- Toronto (33)
11- Milwaukee (31)
12- Boston (29)
13- Charlotte (26)
14- Orlando (24)
15- Philadelphia (20)

Lasciamo ad ognuno di voi fare le dovute considerazioni riguardo ciò, ci limitiamo ad evidenziare alcuni dettagli. Secondo ESPN non ci sarà un Boom dei Rockets, faranno una buona stagione ma saranno ben distanziati dalle contender, stesso discorso per i Nets che riusciranno comunque a superare i Knicks. Si prevede nuovamente una stagione negativa per i Lakers, collocati addirittura in 12esima posizione nella Western Conference. Primi ad Est e detentori del miglior record saranno ancora i Miami Heat, seguiti, nella loro conference, da Chicago ( rivitalizzata dal ritorno di Rose) e Indiana. Per ESPN, i Flop della stagione, oltre che i Lakers, saranno Boston (solo 29 W), Detroit che malgrado l’estate non riuscirà a raggiungere i Playoff, ma anche gli Hornets che, nonostante gli arrivi di Evans e Holiday ed una prevedibile crescita di Davis, finiranno in 11esima posizione ad Ovest.

Annunciate in serata anche le previsioni per l’assegnazione del titolo di Rookie dell’anno. ESPN snobba incredibilmente la prima scelta assoluta Anthony Bennett. Salgono sul podio Victor Oladipo, favorito al titolo e seconda scelta assoluta, Trey Burke, prodotto di Michigan scelto dai Jazz con la n.9 e Ben McLemore, da molti giudicato, senza mezzi termini, come o un fenomeno o un flop. Il trio è seguito poi da Cody Zeller e CJ McCollum, grande realizzatore che potrebbe faticare a trovare i minuti necessari. Escluso dai primi 5, oltre che Bennett, Nerlens Noel.

Come detto in precedenza lasciamo a voi le considerazioni, ma sottolineiamo il fatto che, anche se fatte dai maggiori esperti in materia del globo, queste sono delle previsioni ed in quanto tali sono destinate ad essere smentite in buona parte.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.