Reyer l’Europe Cup è tua! Venezia si aggiudica anche il ritorno contro Avellino

Coppe Europee Europe Cup Home

UMANA REYER VENEZIA – SIDIGAS AVELLINO 81 -79

(15-13; 26-19; 22-29; 18-18)

Dopo la vittoria dell’andata al PalaDel Mauro per 69-77 la Reyer Venezia si ripete nuovamente e vince anche la finale di ritorno battendo al Taliercio la Scandone Avellino, aggiudicandosi così la finale tutta italiana della FIBA Europe Cup. Per Venezia si tratta del primo trofeo europeo della sua storia, vinto grazie al contributo determinante di Peric, Haynes e Daye, con i primi due autori di 16 punti a testa, mentre sono 15 i punti dell’ex Hawks. Ad Avellino, invece, non bastano le prestazioni superbe di Rich e Fesenko (32 e 21 punti) per portare a casa la Coppa.

Fesenko e Filloy portano subito sul 6-0 Avellino, mentre i padroni di casa faticano a trovare la via del canestro. Tocca quindi a Watt sbloccare Venezia con quattro punti in fila che rimettono in carreggiata i padroni di casa. Rich prova allora tenere ancora a distanza i lupi, ma Cerella e Daye pareggiano presto i conti. Ancora Rich però non ci sta e riporta in vantaggio la Sidigas (+5). Avellino però subisce nel finale del quarto un 7-0 di parziale da parte della Reyer che ribalta la gara e significa +2 per i veneti. La Scandone nel secondo quarto reagisce subito con Rich e Scrubb tornando a +3. Peric però risponde prontamente per il nuovo vantaggio di Venezia (+4). Tocca allora a Fesenko pareggiare i conti per la Sidigas, che poi però subisce il 9-0 di parziale da parte dei veneti con Haynes e , Cerella sugli scudi. Leunen e Fitiplado non ci stanno, così gli ospiti ritornano in partita e si spingono fino al -2. Nel finale del quarto, tuttavia, ancora Peric e Haynes ristabiliscono le distanze, Fesenko non basta e la Reyer ritorna a +9. Il primo tempo si chiude così sul 41-32.

Al rientro in campo Fesenko e Rich provano subito a far recuperare la Sidigas, ma Daye riporta presto a +9 la Reyer. Rich è compagni però non demordono e con un 12-0 di parziale ribaltano incredibilmente la gara, tornando in vantaggio. Haynes e Daye però scuotono Venezia che ritrova subito il nuovo +2. Gli ospiti però non mollano di un centimetro, tornano avanti con D’Ercole e provano a restarci, ma Peric e compagni rispondono colpo su colpo. L’equilibrio permane e il terzo quarto sembra così destinato a finire in parità, ma De Nicoalo proprio allo scadere segna il +2 per la Reyer. Nell’ultimo periodo Watt tenta di mantenere a +4 la Reyer, ma Fesenko e Rich ristabiliscono subito la parità. Ancora la Sidigas ritrova poi anche il +3 con la tripla di D’Ercole, ma Venezia tiene botta con Bramos e Haynes. Avellino non molla e si affida ancora a Rich per restare avanti quando manca poco alla fine, tentando ancora l’insperata rimonta. Venezia però non ha intenzione di farsi sfuggire la Coppa di mano, ribalta ancora il punteggio e con Daye Peric chiude i conti a pochi secondi dal termine. La Sidigas ci prova ancora fino alla fine, ma ormai è troppo tardi. La Reyer si aggiudica, così, meritatamente l’Europe Cup con il punteggio finale di 81-79.

 

Jason Rich ne segna 32 ma non bastano per portare la Coppa ad Avellino.

REYER VENEZIA: Bramos 4, Daye 15, De Nicolao 8, Haynes 16, Watt 8, Biligha 4, Cerella 7, Jenkins 3, Johnson 0, Peric 16, Ress ne, Tonut 0;

Coach Walter De Raffaele

SIDIGAS AVELLINO: Fesenko 21, Filloy 5, Leunen 5, Rich 32, Wells 0, Bianco ne, D’Ercole 8, Fucci ne, Fitipaldo 3, Lawal 2, Parlato ne, Scrubb 2, Zerini 1;

Coach Stefano Sacripanti

Immagine di copertina tratta dal sito ufficiale della Reyer Venezia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.