Rimas Kurtinaitis attacca la VTB League in quanto schiava del CSKA Mosca

Estero Home

L’allenatore del Khimki Mosca, Rimas Kurtinaitis, ha parlato della decisione della VTB League di annullare la stagione senza convalidare la classifica finale dove il Khimki era in vetta.

Kurtinaitis ritiene che, se i campioni in carica del CSKA Mosca fossero stati i leader della graduatoria all’annullamento del campionato, la VTB avrebbe agito diversamente, attribuendo a ciascuna squadra la sua posizione in quel momento.

Ecco cosa ha detto Kurtinaitis sull’annullamento della VTB League in un’intervista al sito web lituano 15min.lt:

“Non abbiamo potuto giocare, abbiamo aspettato fino all’ultimo momento. La VTB League è stata probabilmente una delle ultime leghe a chiudere completamente la stagione. Penso che il mondo non abbia bisogno di sport adesso. Devi guardare come sopravvivi. Un campionato sospeso non è buono ma era obbligatorio. Vogliamo finire la stagione e quest’anno avevamo una buona squadra e ambizioni alte. Quando l’annata è stata interrotta, ho letto sul giornale che nulla di quello che è successo nella stagione sarebbe più contato. Questa è stata una decisione sbagliata. Non puoi escludere le persone da lesioni, malattie o fratture delle gambe. Jeremy Evans non ha finito la stagione perché si è rotto una gamba e qualcuno gli dice che questo non conta? Sappiamo come vengono prese le decisioni in Russia. Il Khimki è stato l’unico club che si è opposto alla decisione di non convalidare la classifica”.

L’ala del Khimki, Janis Timma, ha affermato che “non è possibile eliminare una stagione del genere”, commentando l’annullamento del VTB 2019-2020. Khimki era 19-1 mentre il CSKA aveva un record di 15 – 4.

“Sappiamo tutti che se il CSKA non diventa il campione in Russia, equivale a un disastro”, ha detto Kurtinaitis. Il CSKA aveva vinto tutti i titoli VTB tranne il 2011, quando il campionato fu rivendicato da Khimki, con Kurtinaitis al timone. “Una volta abbiamo creato loro un casino. Ci stavamo preparando anche quest’anno a fare lo stesso. Il set e lo stile di gioco potrebbero averci permesso di farlo. Speravo che avessimo il potenziale per combattere il CSKA. Non cerco mai di guardare avanti, ma abbiamo certamente avuto ambizioni. Nove giocatori stranieri non possono giocare in VTB, come può accadere in EuroLeague. Devi avere giocatori di basket russi. La nostra situazione nella VTB League era migliore del CSKA per questo motivo. Lo abbiamo anche dimostrato nell’unico match di VTB che abbiamo vinto senza dubbio (96 – 80). L’intera lega dipende da come gioca il CSKA. Orari e calendari sono organizzati in modo conveniente per loro. Ho letto un’intervista di Andrey Vatutin (presidente del CSKA n.d.r.) dove diceva che il Khimki vuole essere campione sulla carta. Non vogliamo. Non abbiamo bisogno di titoli del genere. Siamo in grado di combattere con loro, ci siamo impegnati”.

Il CSKA è stato incoronato campione del 2019 dopo aver spazzato Khimki 3-0 in finale.

Il metodo decisionale è stato più divertente anche delle elezioni politiche. È stata sollevata una sola domanda senza altre alternative. Interrompere il campionato e ignorare i risultati attuali? Non c’erano altre opzioni. È noto che i club hanno scelto questa opzione perché il campionato doveva essere chiuso. Siamo stati noi a votare “no” perché non ci piaceva questa opzione. Ma la nostra voce non significava nulla”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.