Road to the Draft: Onyeka Okongwu, da Chino Hills all’NBA

Home NCAA News

Onyeka Okongwu, ala grande degli USC Trojans, lo scorso 25 marzo ha annunciato la sua presenza al draft NBA di quest’estate, lasciando il proprio college dopo un solo anno di permanenza. I maggiori esperti di basket collegiale attualmente proiettano il ragazzo tra la 4° e la 5° scelta, alle spalle del podio che sembra essere formato da Edwards, Wiseman e Toppin. Il classe 2000 si batterà dunque con il suo ex compagno di squadra ai tempi di Chino Hills, LaMelo Ball, per la pick più alta dietro al terzetto. Okongwu non ha deluso le aspettative, che lo vedevano entrare al college come 5 star recruit, e ha decisamente conquistato le attenzioni di molti osservatori NBA grazie alle sue prestazioni.

Il lungo ha avuto una carriera liceale di grande successo alla Chino Hills High School, dove ha giocato assieme ai fratelli Ball. Okongwu, da freshman, ha ottenuto il premio di “MaxPreps National Co-Freshman of the Year“, a pari merito con LaMelo Ball, trascinando Chino Hills al titolo statale con un record di 35-0. Dopo 4 anni di successi e premi individuali, il classe 2000 decide di rimanere nella città di Los Angeles, scegliendo gli USC Trojans. In questo suo primo anno universitario, Okongwu ha fatto registrare una media di 16.2 punti, 8.6 rimbalzi e 2.7 stoppate, tirando con un ottimo 61.6% dal campo. Il ragazzo, al debutto in maglia Trojans, ha messo a referto 20 punti, 13 rimbalzi e ben 8 stoppate, firmando il nuovo record del college losangelino. Serata memorabile per Okongwu, il quale ha anche registrato una doppia doppia all’esordio che non si vedeva dal 2006.

Possiamo dire quasi con certezza che Okongwu sia uno dei migliori difensori in questa classe draft. Il ragazzo ha dimostrato di avere un tempismo perfetto sotto canestro, lo dimostrano le quasi 3 stoppate di media a partita. Anche fuori dal perimetro è in grado di dire la sua, disponendo di grande atletismo e reattività per poter resistere alle partenze in palleggio. Nel complesso si può definire come un difensore d’élite per il ruolo che occupa. L’impeccabile lavoro senza palla è ciò che lo differenzia maggiormente dal resto dei lunghi di questa classe draft. Okongwu, grazie ad impegno e dedizione in campo, è considerato come uno dei giovani con più potenziale nella lottery. L’ala grande, ormai ex Trojans, viene definita come un maestro del pick&roll, data la sua abilità nei blocchi e nell’attacco al ferro. Nonostante i “soli” 206 cm di altezza, Okongwu ha inoltre messo in mostra grande abilità al rimbalzo.

Passando adesso ai lati negativi del lungo, c’è da segnalare la scarsa abilità nel tiro, migliorabile dalla media e quasi assente dalla lunga distanza. Okongwu, in 28 match giocati con i Trojans, ha tentato solamente 4 tiri da oltre la linea dei 3 punti, mettendone a segno solamente una. Questo fattore potrebbe rendere il classe 2000 monodimensionale in fase offensiva, risultando leggibile nelle intenzioni. C’è da lavorare sul decision making, conseguenza diretta dell’inesperienza, che però arriverà con il tempo. Da raffinare sicuramente anche la tecnica di base, ancora un po’ grezza, e il ball handling, al momento inesistente. Proprio quest’ultima abilità, se dovesse essere affinata, renderebbe Okongwu un polivalente shot creator nel suo ruolo. Fisicamente è già molto dotato, ma aggiungere ulteriore massa può solo che migliorare il suo stato attuale.

Il potenziale del ragazzo non è minimamente in discussione: ha le carte in regola per dominare anche al livello superiore. Fisicamente e tecnicamente può essere accostato a Montrezl Harrell, in quanto entrambi sono ottimi pick&roller, ma evidenziano delle lacune sul tiro dalla distanza. Il viaggio di Onyeka Okongwu, tutto in salsa losangelina, sta per prendere una nuova strada, tortuosa, ma che potrebbe regalare parecchie soddisfazioni. Al momento le squadre che potrebbero spendere la loro pick per il lungo classe 2000 sono probabilmente Minnesota e Cleveland, entrambe alla ricerca di un buon prospetto nel ruolo di ala grande. Lo scorso anno proprio i Cavs scelsero un Trojan al draft, Kevin Porter Jr., chissà se torneranno a spendere la loro pick nel college di Los Angeles.

  •  
  •  
  •  

1 thought on “Road to the Draft: Onyeka Okongwu, da Chino Hills all’NBA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.