Serie A Beko, 14° giornata, Venezia rischia grosso, ma batte Roma!

Home

Virtus Roma – Reyer Venezia 87-92

I QUARTO

I capitolini conquistano il primo possesso, ma Goss sbaglia da tre. Chi non sbaglia, è Taylor che segna dall’arco, su assist di Rosselli (al ritorno dopo un lungo periodo ai box per infortunio). Tre minuti di errori al tiro, ma Mbakwe rompe il digiuno con una schiacciata , Smith segna un libero (2-4). Bobby Jones segna cinque punti di fila e Roma conduce 10-4. Il timeout giova alla Reyer, che con le triple di Vitali e Smith pareggiano all’istante. Smith caldissimo, altre tre bombe e l’Umana vola sul 14-23. Moraschini riduce con due liberi, ma Vitali fissa il +10 con una fucilata dall’arco (16-26).

II QUARTO

I lagunari proseguono l’ottimo momento di forma: sei punti di fila (Linhart-Vitali-Peric) per il +16 (16-32). Roma si porta sotto di dieci con due triple, a cui seguono tre schiacciate di fila per entrambe le formazioni. Taylor segna per il +9, ma la Virtus si porta sotto di sei lunghezze. Smith letale dall’arco: già a quota 16, con cinque bombe su sei tentativi. Peric segna sullo scadere, la Reyer conduce 41-48.

III QUARTO

Roma si fa sotto, ora Venezia dista cinque punti. Ma Smith è immarcabile, firma il 21simo punto personale. Venezia bombarda di continuo, Peric segna dall’arco, ma Roma regge, grazie ai punti di Hosley e Jordan Taylor. Baron non riesce ad entrare in partita, così come Guido Rosselli, entrambi ancora a secco. Si chiude il terzo periodo con una tripla di Luca Vitali dal giardino di casa sua. 61-72 lo score dopo trenta minuti.

IV QUARTO

Apre Smith con la sua settima tripla in questa partita e ventiquattro punti. Ancora lui!!! Ottava bomba di Smith e la Virtus sprofinda (63-78). Primi punti per Jimmy Baron. Taylor segna in area e Markovski chiama il timeout. Dopo alcuni errori da tre per le squadre, Smith segna da sotto e si porta a 29 punti (65-80). Smith di nuovo da tre, ma Hosley è a terra per un colpo di Taylor. (69-83). Jordan Taylor segna due liberi, ma Vitali piazza un tiro dalla media per il +12 (73-85). Il play romano cerca di dare una scossa ai suoi con un contropiede. Roma è sotto di nove a 1:41 alla fine. Roma confusa, ma riesce a rabbrividire gli ospiti, recuperando in pochi secondi cinque punti e si trova sotto di quattro a nove secondi dalla sirena. Venezia è stordita, Markovski chiama il timeout. Errore in difesa di Venezia e la Virtus è sotto di 2 (87-89), ma Taylor chiude con due liberi. Brividi per la Reyer, notevole la rimonta finale dei capitolini. Finisce 87-92.

MVP: Andre Smith. La miglior partita da quando gioca a Venezia, 32 punti, ma la cosa clamorosa è il 9/15 da tre. Cattura anche 12 rimbalzi.

LVP: Jimmy Baron, due punti, mai pericoloso.

Virtus Roma: Goss 13, Jones 16, Tonolli NE, Righetti NE, D’Ercole 3, Taylor 20, Eziukwu, Hosley 20, Alviti NE, Baron 2, Moraschini 5, Mbakwe 8.

Reyer Venezia: Peric 11, Zennaro, Rosselli, Linhart 5, Vitali 15, Taylor 17, Smith 32, Akele 4, Magro 2, Easley 6.

[banner network=”altervista” size=”300X250″ align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.