Serie A BEKO, Giornata 21: Sassari surclassa Pesaro e risale la china

Home

DINAMO SASSARI 102                        VICTORIA LIBERTAS PESARO 78

Parziali: 26-20 / 60-34 /  84-58 / 102-78

Un’altra squadra dopo la conquista della Coppa Italia: la Dinamo Sassari passeggia sui resti di Pesaro al termine di una partita straordinaria dei padroni di casa. La truppa di Meo Sacchetti infatti, ha giocato una partita offensivamente perfetta, scollinando quota 100 punti, segnando ben 60 punti dopo il solo primo tempo (!!) e mandando a referto 9 dei 10 giocatori scesi in campo, con 5 uomini in doppia cifra.

Immancabile il consueto apporto di Caleb Green

Già nel primo quarto si scatena la tempesta sarda: nonostante un misero 2/8 complessivo da 3, i bianco-blu sono trascinati dalla potenza di Caleb Green (7 punti) e Omar Thomas (8), l’unico a bersaglio da dietro l’arco. I marchigiani però non demordono e si affidano al duo Turner-Anosike che da solo vale 14 punti, equamente divisi. E’ però Drake Diener con proficuo viaggio dalla lunetta, a mettere il sigillo su questa prima frazione (26 a 20).

Il secondo periodo rappresenta la svolta del match: Sassari realizza il parziale di 34 a 14 che uccide la competizione, grazie alla straordinaria vena dei cugini Diener che mettono insieme da soli 20 punti: Drake ne segna ben 13 martellando con prepotenza da 3 (3/4), mentre Travis aggiunge i rimanenti 7, a cui aggiunge anche 5 assist. I due approfittando delle assenze di Marques Green (a Philadelphia per la nascita del figlio) e Devecchi (out per infortunio), hanno un minutaggio addirittura più alto del solito e ne usufruiscono nel migliore dei modi. Pesaro non ha armi difensive da opporre e in attacco si aggrappa, tanto per cambiare ,ad Anosike e a Turner che qualcosa insieme provano a combinare. Sempre troppo poco di fronte gli avversari che vanno al riposo lungo in vantaggio 60 a 34.

Altra straordinaria giornata per Drake Diener

Il secondo tempo è tutta accademia e ormai i giocatori cercano giusto di mettersi in mostra. Tra le file dei locali ci riesce Chessa che, arrivato a metà stagione da Torino, delizia i suoi corregionali con 7 punti, ai quali si aggiungono le immancabili giocate di un Drake Diener e di un Caleb Green ancora non sazi. Negli ospiti è la fisicità di Anosike l’unica nota positiva e per il centro della Vuelle sono altri 8 punti personali da mettere in cascina. La partita però è ampiamente segnata e le due squadre si trovano sull’84 a 58 prima di iniziare la passerella finale.

Prima giornata da ricordare per Massimo Chessa in canotta Dinamo

Gli ultimi dieci minuti scorrono, come da logica, in maniera molto veloce. La Dinamo lavora di squadra, mandando 7 uomini diversi a segnare con il solo Eze a bocca asciutta, mentre Pesaro si regala almeno la magra consolazione di far suo quest’ultima frazione (18 a 20), per merito di un Bernardo Musso molto caldo dalla lunga distanza (3 triple a bersaglio). Con Tessitori che fa raggiungere le 100 unità ai suoi e il solito D.D a mettere il suggello finale alla partita, cala il sipario su un match piacevolissimo ma durato meno di 20 minuti. Sassari continua ad ottenere risultati e prestazioni convincenti, più consapevole della sua forza rispetto ad inizio stagione e prosegue la sua scalata alla classifica. Pesaro se ne torna a casa senza troppi rimpianti: si poteva fare una figura certamente migliore, ma sono certamente altre le partite in cui Dell’Agnello dovrà cercare la salvezza.

MVP: Drake Diener: serata strabiliante da 25 punti con più del 70% da 2, il 50% da 3 e il 100% ai liberi. Nulla di nuovo ma è sempre una gioia per gli occhi, soprattutto per i sassaresi, vederlo all’opera in questo modo. Quando lui gira a questi livelli per Sassari è tutto più semplice.

TABELLINI: Dinamo Sassari: Green 16, Devecchi n.e, T.Diener 11, D.Diener 25, Gordon 10, Chessa 11, Sacchetti 7, Vanuzzo 6, Eze, Tessitori 8, Thomas 8.

Victoria Libertas Pesaro: Musso 12, Caverni n.e, Bartolucci, Johnson, Pecile 9, Dordei 6, Anosike 22, Turner 19, Trasolini 4, Petty 6.[banner]

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.