Serie A Beko, Giornata 5: Pianella blindato come al solito, Avellino cade contro Cantù

Home

Pallacanestro Cantù-Sidigas Avellino 74-67

(11-14, 28-25, 54-46, 74-67)

I Quarto

Questa interessante sfida della quinta giornata si apre con Jenkins e Ragland subito attivi, arrivano rispettivamente un canestro da fuori e un’entrata e Cantù va avanti 4-0. La risposta irpina non si fa attendere e nei successivi 4′ prende forma sotto un parziale di 2-9, con Dean autore di 5 punti(6-9). Ragland riporta a meno uno i suoi con due liberi, ma Dean colpisce con altri 5 punti che cacciano sotto di sei punti i brianzoli(8-14) che però riescono a trovare il canestro conclusivo del quarto con Leunen che manda a bersaglio da oltre l’arco: 11-14 dopo 10′ di gioco.

 

II Quarto

Avellino comincia subito con un canestro di Ivanov ma il rientrante Aradori e il solito Ragland riducono nuovamente le distanze ad un solo punto(15-16). Taquan Dean trova nuovamente la retina dalla lunga distanza e il suo tredicesimo punto vale il più sei(17-23), frutto anche di una buona difesa avellinese. Cantù, avvezza ai recuperi, nei minuti successivi trova sei importanti punti da Cusin e un lay-up di Ragland che valgono un 8-2 di parziale e il pareggio a quota 25 a 2′ dall’intervallo lungo. Il sorpasso arriva grazie ad doppio viaggio in lunetta di Pietro Aradori che frutta un 3/4 dalla linea della carità alla guardia e il 28-25 per i brianzoli. Avellino è a corto di ossigeno e idee, sbaglia gli ultimi dieci tiri tentati contro il 5/10 della squadra di coach Sacripanti. All’intervallo, i padroni di casa sono avanti 28-25.

III Quarto

La pausa sembra essere stata catartica per gli irpini che cominciano la terza frazione riportandosi subito in vantaggio(28-30). Aradori prova a ristabilire l’ordine con una tripla, prima che Dean da oltre l’arco apra il sentiero per il parziale firmato da Richardson e Will Thomas e che porta al vantaggio 33-39 per la Sidigas. Sacripanti fa alzare ai suoi il ritmo difensivo ed arriva all’istanza il contro break da 8-0(41-39) a cui contribuisce tutto il quintetto presente su parquet. La tripla di Jenkins- che fa seguito a quelle del compagno di squadra Stefano Gentile e alla risposta a quest’ultimo di Lakovic- allunga lo strappo che i bianco-azzurri vogliono creare(50-46). Nonostante le percentuali al tiro nettamente migliori Cantù non riesce a scrollarsi di dosso gli irpini, forse anche a causa del minor numero di tentativi provati dagli stessi brianzoli. Gentile subisce un antisportivo, va in lunetta e realizza entrambi i liberi per poi, nella conseguente azione successiva, mandare a canestro Uter che chiude in quarto con un canestro dall’area: 54-46 in favore di Cantù.

IV Quarto

Aradori è, insieme a Leunen, il leader di questa ottima Cantù di avvio stagione
Aradori è, insieme a Leunen, il leader di questa ottima Cantù di avvio stagione

Avellino continua ad uscire ottimamente dalle pause: ad inizio ultima frazione imbastisce subito un 8-2 di parziale(56-54), con Lakovic e Richarson entrambi a segno da tre punti. Cantù impiega un poco di tempo a ritrovare la via del canestro ma il grande duo Ragland prima e Jenkins poi, lui da tre, ricacciano indietro gli avversari(61-54 a 5′ dalla fine). La difesa è asfissiante e la Sidigas perde un altro pallone, costringendo Vitucci al time-out. Al rientro in campo Cantù attacca con Uter che sbaglia, recupera il rimbalzo e la passa a Ragland che non fallisce, per poi andare di nuovo a segno da tre punti nel contropiede scaturito dall’ennesima palla persa dei bianco-verdi: 66-54 e partita che sembra ormai andare in direzione Lombardia. Richardson prova a dare il via alla disperata rimonta con un canestro da tre, ma il solito Joe Ragland è lesto a rispondergli alla stessa maniera; stessa cosa succede pochissimo dopo con Dean a cui stavolta risponde Aradori(74-64). Cantù porta a casa un’altra vittoria: finisce 74-67.

Migliore in Campo: Joe Ragland, 24 punti con percentuali più che ottime(8/11 da due; 2/5 da tre) e la solita impressione che possa dominare un match a piacimento una volta entrato in striscia;

Peggiore in Campo: Will Thomas, troppo intermittente(5/15 dal campo): inaffidabile, nonostante gli 8 rimbalzi;

Pallacanestro Cantù

Ragland 24, Uter 7, Aradori 11, Jenkins 10, Leunen 7, Jones 0, Cusin 10, Gentile 5, Molteni n.e, Abass 0, Rullo 0;

Sidigas Avellino

Richardson 16, Dean 19, Cavaliero 4, Thomas 11, Lakovic 8, Biligha 0, Ivanov 9, Dragovic 0, Morgillo n.e, Spinelli 0, Riccio n.e, Hayes n.e;

Arbitri 

Lo Guzzo, Baldini, Paglialunga

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.