Serie A BEKO: terza giornata, che partita tra Avellino e Roma!

Home

Sidigas Avellino – Acea Roma (15-19; 38-31; 57-48; 84-82)

I quarto

Parte bene Roma con i titolari tutti a referto, capaci di segnare da qualsiasi persona. Sin da subito spicca la figura di Ignerski, capace di aprire il campo rendendosi sempre pericoloso. Ma nella seconda parte del periodo, Avellino si avvicina con Ivanov e Thomas, autori di una partita magistrale e il quarto si conclude sul 19 -15. Roma dà l’idea di controllare il gioco, Avellino sembra un po’ spiazzato con il tiro dalla media che manca completamente.

cms_20131020_medium_131020-202628_Bast201013spo_0608_immagine_obig

 

II quarto

Grande quarto per Avellino, che in un minuto recupera tutto lo svantaggio e firma il sorpasso con una tripla-miracolo di Cavaliero. Ma Roma reagisce e grazie soprattutto al talento di Moraschini si riporta sul + 5. Da qui in poi solo Avellino in campo, con Will Thomas decisivo in tutte e due le parti del campo. Roma non c’è soprattutto sotto canestro, dove si registra la partita mostruosa anche di Ivanov, che concluderà in doppia doppia. Il parziale è 23 a 12, in favore della Sidigas.

III quarto

Grande quarto di intesità, con il risultato che cambia di poco. La sfida è sotto canestro: Will Thomas e Ivanov sono micidiali nel concludere le giocate degli esterni. Avellino sembra un macchinario che funziona veramente bene: quando i due lunghi non riescono a segnare, si trova lo stesso un modo per andare a referto: ne è testimone Daniele Cavaliero, autore della seconda tripla sul filo della sirena. Dall’altra parte la grande prestazione di Ignerski, unico che tiene in partita Roma. Alla fine Avellino guadagna altri due punti: 19 a 17 per i padroni di casa.

IV quarto

La partita sembra essere in discesa per Avellino, che tocca il massimo vantaggio, poi sale in cattedra Jimmy Baron, che riporta in partita l’Acea con un parziale tutto suo di 6-0. Avellino è brava a congelare la partita, con i vari Hayes, Ivanov e Cavaliero. Ma l’ultimo quarto è terra di Goss, che con grinta riporta sotto la virtus, insieme a Baron, che si dimostra un ottimo tiratore. Roma rientra al -1, ma Cavaliero è in serata di grazia e riporta Avellino sul 77 a 73, e Dean mette a referto una tripla che taglierebbe le gambe a tutti, ma non a Goss, che infila due triple e tiene in partita Roma. Il finale è scoppiettante: a 15 secondi dalla fine Avellino è sul +2 con palla in mano. Dopo il fallo di Goss, Lakovic fa solo 1/2 dalla lunetta, e sul contropiede che ne scaturisce Ivanov commette fallo tecnico; decisivo però l’errore di Taylor dalla lunetta, con lo stesso giocatore che non riesce ad impattare la partita sull’ultimo tiro in sottomano dopo un cambio difensivo. 84 a 82 il finale.

00a33bcb8f088ee25502c78b2ce51459-32429-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427e

Buona vittoria per Avellino in una partita spettacolare, con Roma che fa un grandissimo ultimo quarto, ma che non basta. Decisive le prestazioni di Cavaliero dalla panchina, e di Dean, che sembra finalmente il giocatore che ha dimostrato di essere.

Migliore in campo

Sicuramente Will Thomas. Conclude in doppia doppia con una valutazione di 39. Importante ricordare però anche la prestazione di Ivanov (20 +11 rimbalzi)

Peggiore in campo

Taylor non ha disputato una delle sue migliori partite, non riuscendo mai ad essere decisivo, ma il peggiore in campo è stato sicuramente Eziukwu, impalpabile per tutto il tempo in cui è stato in campo.

Sidigas Avellino

Thomas, 25; Lakovic, 3; Richardson; Spinelli, 4; Ivanov 20; Dragovic; Cavaliero, 9; Hayes, 11; Dean 11.

Acea Roma

Goss, 18; D’Ercole; Taylor, 12; Eziukwu; Hosley, 10; Baron, 14; Ignerski, 16; Moraschini, 4; Mbakwe, 8.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.