Sokolowski e Logan trascinano Treviso alla vittoria contro una spenta Pesaro

Home Serie A Recap

DE’ LONGHI TREVISO 91 – 81 CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO

(29-18 / 47-40 / 75-66)

Ritmo vivace in avvio, con le due squadre che trovano subito fortuna da dietro l’arco (Logan e Delfino) e macinano punti. A prendersi la scena sono l’ala pesarese Marko FIlipovity e, dall’altra parte, Michal Sokolowski che segnano rispettivamente 5 punti in fila a testa, con la De’ Longhi che rimane avanti di due lunghezze. Carroll, Russell e Vildera firmano il break di 7-0 per i padroni di casa (23-16). Treviso chiude splendidamente la prima frazione segnando ancora con Sokolowski e Vildera, mentre Pesaro è rimasta al palo per due minuti. Dopo 10 minuti Treviso è avanti 29-18.

I secondi dieci minuti si aprono con Cain che sblocca il tabellino pesarese. Ma Treviso c’è e allunga con la tripla del 34-20 di Chillo, a cui risponde poco dopo Justin Robinson per il -11. Dalla lunga distanza va a segno anche Imbrò per il 37-23 a 8 minuti dall’intervallo. Pesaro prova a reagire: Filipovity e Robinson riportano la Carpegna Prosciutto a – 7 (43-36) a 3′ dalla fine. Logan si inventa un grande canestro per il 45-38, poi è Sokolowski a realizzare il nuovo +9 De’ Longhi. A metà gara il tabellone è sul 47-40 in favore dei padroni di casa.

Al ritorno sul parquet è Logan a segnare i primi due punti del secondo tempo. Filipovity trova un canestro e subisce anche il fallo di Chillo, pesaresi a -6. Ancora Logan realizza sulla sirena dei 24 secondi, ma la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro resta a contatto con Cain. Nella parte centrale del terzo periodo si scambiano canestri Marko Filipovity e David Logan; ma Pesaro è troppo molle in difesa e concede soluzioni troppo facili che a coach Repesa non vanno giù: timeout. La pausa non porta gli effetti sperati e Russell e Sokolowski allungano. Si accende Justin Robinson che mette a segno cinque punti consecutivi. Il terzo quarto si chiude con la De’ Longhi sul 75-66, grazie i liberi a tempo scaduto di Vildera.

Mekowulu e Chillo riportano i veneti sul +12 (81-69). La squadra di coach Menetti si rilassa troppo nella fase finale della partita, tanto che la Vuelle riesce a dimezzare lo scarto grazie alla tripla di Zanotti e le conclusioni acrobatiche di Justin Robinson e il 3/3 ai liberi di Filloy. Filipovity attacca l’area commettendo però fallo in attacco, qui Treviso si scuote e torna a segnare. Sokolowski schiaccia per il +8 a 50 secondi dalla fine. Delfino sbaglia dai 6.75, Mekowulu segna il 91-81 con cui si conclude il match del Palaverde.

TABELLINI:

TREVISO: Russell 12, Logan 18, Vildera 8, Imbrò 6, Chillo 7, Mekowulu 10, Sokolowski 23, Carroll 7, Akele, Bartoli e Piccin N.E.

PESARO: Massenat, Filloy 9, Cain 15, Robinson 22, Tambone 4, Filipovity 22, Zanotti 5, Delfino 4, Drell N.E.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.