Top of the Week Serie A2: MVP e quintetto ideale della 2a giornata

Home Serie A2 News

Nella serata di ieri è andata in archivio la seconda giornata di Serie A2 ed eccoci con il secondo appuntamento del Top of the Week.

MVP ABRAMO CANKA (Roseto)

Nell’incredibile e rocambolesca sfida tra Caserta e Roseto decisa dalla prodezza di Mouaha da centrocampo (e tutte le lamentele successive) è esplosa la stella del 2002 talento rosetano e Stella Azzurra, autentico dominatore dell’incontro grazie ai suoi 25 punti. Canka si sta prendendo piano piano il palcoscenico in una squadra dove i giovani la fan da padroni, D’Arcangeli gli da sempre più fiducia e questa viene ripagata più che alla grande.

QUINTETTO DELLA SETTIMANA:

PM: J.J. FRAZIER (Scafati)

Dopo quello 0/2 di Bergamo che aveva portato alla preghiera di Lautier, e a tutte le vicissitudini societarie ormai note, il folletto di Glennville ritorna a macinare e dominare come ci ha sempre abituato. 27 punti, 8/13 dal campo, 8 assist, 34 di valutazione e la solita pericolosità offensiva che raramente si è vista in A2. Insieme al “gemello” Putney produce oltre il 50% dei punti di squadra; Scafati ha un potenziale immenso, se non succedono cataclismi in società la squadra ha tutto per divertire e fare bene.

G: ABRAMO CANKA (Roseto)

MVP settimanale, a 17 anni sfodera una prestazione da 25 punti con un impressionante 12/15 dal campo, aggiunge 9 rimbalzi e 5 assist per un 32 di valutazione pazzesco per un ragazzino che in teoria dovrebbe fare la U18. 6 perse potrebbero macchiare un po’ la sua gara, ma se ci mettiamo i 5 recuperi tutto si compensa ulteriormente. Prestazione che ricorderà a lungo, e che sia solo l’inizio della crescita di un giovane talento.

AP: DAVIDE RAUCCI (Latina)

Nella Latina capolista insieme a Torino spunta senza ombra di dubbio il nome dell’ex Cantù e Cassino, che dopo alcune stagioni difficili pare aver trovato l’ambiente a lui consono. Nella vittoria su Napoli Raucci produce 16 punti e 7 rimbalzi col 100% da 3, Latina gioca enormemente di squadra ma una menzione d’onore la merita il classe ’90 nativo proprio di Napoli. La speranza per tutti i tifosi latinensi sia che continui così.

AG: GUIDO ROSSELLI (Verona)

Nel “lunch match” tra due delle principali candidate alla promozione Verona espugna Udine con degli ultimi 7 minuti favolosi; e chi in questi 7 minuti ha spaccato totalmente il match? Già, proprio lui, Mr. Promozione per eccellenza, che si erge a protagonista assoluto nel finale con 11 punti col 100% dal campo, 5 assist ma soprattutto le giocate decisive del match. Gancio in post-basso, tripla e successivo 2+1 per mandare Udine ko. Serve altro per capire perché Verona ha puntato fortemente su di lui?

C: RAPHIAEL PUTNEY (Scafati)

Dopo Frazier, anche l’altro americano della Givova sfodera una prestazione da 34 di valutazione, 26 punti con un ottimo 3/5 dall’arco, 7 classici rimbalzi ma soprattutto tira giù 5 stoppate, chiudendo qualsiasi spazio agli avversari. A Bergamo era stato forse il peggiore in campo, questa volta è determinante per il successo della sua compagine.  

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.