Trieste-Venezia, le pagelle: Theodore e Brooks trascinano la Reyer, Banks non basta all’Allianz

Pagelle Serie A

All’Allianz Dome i padroni di casa della Pallacanestro Trieste affrontavano, nel match valido per la giornata numero ventuno della LBA Serie A, la Reyer Venezia. Il match si è concluso con la vittoria degli ospiti per 78-65. Di seguito le pagelle dell’incontro.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE

Banks 6,5: come sempre prova a trascinare i suoi anche nei momenti più difficili, ma non basta per portare a casa la vittoria. Chiude con

Davis 5,5: prova a sfruttare il suo talento in alcune occasioni, ma in altre non è il giocatore ammirato nelle sue serate migliori. Alla fine i suoi punti

Alexander 4,5: prova incolore dell’ex Virtus, spaesato e spesso fuori dagli schemi. Il parquet, infatti, lo vede poco e niente in questo match.

Konate 5,5: tante cose buone, ma anche tante ingenuità e molta incostanza in questa partita. Cervellotico.

Deangeli 6: lottta e si impegna per la squadra della sua città quando viene chiamato in causa.

Mian 6: l’italiano con le sue triple e la sua intensità difensiva cerca

Delia 5: soffre e non poco la fisicità avversaria in difesa e prova come può a districarsi tra le maglie orogranata in fase offensiva, ma alla fine il risultato non è dei migliori.

Campani S.V. : mai in campo in questa partita è quindi non valutabile.

Cavaliero 6: il capitano giuliano è come sempre uno degli ultimi a mollare provando a fare il possibile per aiutare i suoi compagni.

Campogrande 5: pochi minuti in campo, ma anche poca voglia ed intensità.

Grazulis 5: non è in grande spolvero stasera e si vede. La squadra gira a sprazzi e lui ne risente particolarmente. Rimandato.

Lever S.V. : tenuto al riposo in questa gara e quindi non giudicabile.

Coach Ciani 5: la sua squadra sta attraversando un momento difficile e si vede, gli infortuni, la stanchezza e la perdita di Fernandez stanno pesando, ma ci si attende una reazione. Oggi è arrivata solo a sprazzi e il linguaggio del corpo di alcuni giocatori, in certi frangenti, ha parlato chiaro, serve una scossa al più presto e deve essere l’allenatore a darla.

UMANA REYER VENEZIA

Stone 6: prova di  esperienza e senza troppe sbavature quella del veterano di Venezia, che chiude con 5 punti e 5 rimbalzi.

Bramos 6: gioca una partita di sostanza e usa la giusta intelligenza nelle occasioni che contano.

Tonut S.V. : resta a riposo contro la sua ex squadra, ergo non giudicabiile.

Daye 5: croce e delizia dei lagunari come spesso accade, probabilmente unica nota stonata della serata della Reyer. Nervoso fin dall’inizio e poco incisivo  per tutto il resto del match.

De Nicolao 6,5: quando scende in campo fa quello che deve e e gestisce la regia della sua squadra come grande esperienza. Termina il match con 10 punti.

Sanders 6: prova onesta e di sostanza, senza troppe sbavature, ma neanche con grandi colpi.

Mazzola 6: sotto le place si destreggia senza troppi sbagli e con la giusta caparbietà.

Brooks 7: insieme a Theodore è colui che fa la differenza in questo match, con giocate di qualità e di talento. Termina la sua gara con 16 punti e 8 rimbalzi.

Theodore 7,5: praticamente inarrestabile in questa gara, vero e proprio trascinatore della Reyer dalla fine all’inizio della partita. Chiude con 25 punti e 8 rimbalzi.

Minincleri S.V.: solo pochi secondi in campo in questa partita e quindi non valutabile.

Chappeli S.V. : solo pochi ssecondi sul parquet in questa gara e quindi non giudicabile.

Watt 6,5: preciso e attento nelle sue giocate sia in attacco che in difesa, lotta e usa la sua esperienza per la causa veneziana. Chiude con 9 punti e 10 rimbalzi.

Coach De Raffaele 7: la difesa arcigna della sua Venezia è ormai un marchio di fabbrica, sfruttato al meglio anche in questo match. Intensita e precisione hanno poi fatto il resto. Chapeau al coach livornese per averla preparata a meglio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.