Van Rossom fa volare il Valencia: battuto il Maccabi

Home

Valencia Basket – Maccabi Tel Aviv 82-80 

(19-17; 24-20; 15-22; 24-21)

Grazie a un canestro di Van Rossom a 2 secondi dalla fine il Valencia ottiene la seconda vittoria consecutiva e si conferma così ai piani alti della classifica battendo per 82-80 il Maccabi Tel Aviv in una partita che definire rocambolesca sarebbe un eufemismo. Gli israeliani, dal canto loro incappano nella settima sconfitta stagionale nella massima competizione continentale e ora si trovano al 14esimo posto in classifica.

Pradilla e Prepelić regalano al Valencia il 9-3 dopo 3′, ma il Maccabi dopo il 14-7 firmato da Klemen entra definitivamente in partita e con Bender si riporta a contatto: 14-11. Vives firma il nuovo +5 iberico, ma gli ospiti riescono a rimanere a contatto e con la tripla di Wilbekin chiudono il primo quarto sotto di 2 lunghezze: 19-17.

Williams e Tobey riportano Valencia sul +6, che ancora una volta non riesce ad amministrare il vantaggio e prima il Maccabi impatta a quota 23 con il canestro di Blayzer, poi con Caloiaro firma il sorpasso: 25-26 al 13′. Tobey e Prepelić sbloccano l’attacco spagnolo e il match prosegue sul punto a punto fino al 37 pari. Negli ultimi 2′ del primo tempo infatti il Maccabi non trova la via del canestro e Dubljevic e Labeyrie permettono ai padroni di casa di chiudere il secondo quarto avanti 43-37.

Al ritorno dagli spogliatoi la musica non cambia e nessuna delle due squadre riesce a creare parziali degni di nota. Valencia sbaglia tanto in fase offensiva e in 6′ gli spagnoli segnano solo 4 punti. I ragazzi di coach Sfairopoulos riescono ad approfittarne solo in parte portandosi sul +3 dopo la tripla di Caloiaro: 47-50. Prepelić sblocca Valencia e il quarto scivola via senza nessuna particolare emozione: 58-59 al 30′.

Nell’ultimo e decisivo quarto Valencia prova subito a prendere in mano le redini del match e la tripla di Hermannsson vale il +5: 64-59. Wilbekin e Caloiaro però ancora una volta si caricano sulle spalle l’attacco israeliano e a 4’41” dalla fine il punteggio è ancora in perfetta parità: 66-66. Bryant realizza il canestro del sorpasso ospite e i gialloblu con la tripla del solito Wilbekin provano la fuga a 2’21” dalla fine portandosi sul +7: 70-77. Il Valencia non ci sta e risponde presente con Vives che realizza subito la tripla del -4: 73-77. Bryant riporta il Maccabi sul +6, ma la reazione iberica è immediata e dopo i liberi di Prepelić, il Valencia è sotto di 2: 77-79 a 48″ dalla fine. Bender dalla lunetta fa 1/2 e Derrick Williams a 7″ dalla fine pareggia i conti: 80-80. Coach Sfairopoulos chiama timeout, ma la rimessa è completamente sbagliata: Dubljevic ruba la palla a Zizic e Van Rossom in contropiede firma il canestro dell’82-80. La preghiera da centrocampo di Wilbekin non trova la via del canestro e il Valencia vince una partita rocambolesca.

Valencia Basket: Prepelić 22, Williams 15, Tobey  12

Maccabi Tel Aviv: Wilbekin 25, Caloiaro 15, Bryant 9

Foto in evidenza: Euroleague.net

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.