Ruzzier Varese Virtus Bologna

Varese ci crede e fa due vittorie di fila, battuta Pesaro

Home Serie A News Recap

Pallacanestro Openjobmetis Varese – Carpegna Prosciutto Pesaro: 81-68 (26-18, 14-10, 21-21, 20-19)

Varese vince la seconda gara consecutiva conducendo dal primo quarto fino alla fine. Testa della gara conquistata non senza difficoltà: sfruttando l’ottima difesa, guidata un John Egbunu che colleziona 13 punti e 4 stoppate e cancella l’ex Tyler Cain, che limita Pesaro a soli 68 punti, i varesini costruiscono l’offesa senza un eccessivo utilizzo del tiro da tre punti (17 tiri totali) affidandosi allo stato di grazia di Luis Scola (20 punti e 6 rimbalzi), i 26 punti prodotti dai due centri americani Egbunu e Morse (13 a testa) e la regia di un Michele Ruzzier continuo e affidabile, autore di una partita da 10 punti e 9 assist. Una vittoria di squadra in cui

La gara

Subito alta intensità nella partita, Varese è totale: con Egbunu domina sotto le plance e poi allarga bene il campo costruendo il proprio vantaggio con un tiro da tre cinico. Douglas scalda la mano, Strautins segue e Scola (9 punti) si infiamma con due bombe di fila per il 18-7 iniziale con cui la OJM stordisce la Carpegna che solo verso la fine del quarto, pur continuando a soffrire, riesce a limitare l’iniziativa offensive degli avversari.

Anche il secondo quarto parte colorandosi di bianco e rosso grazie ad un parziale di 7-2 alimentato dai punti di Morse e Douglas, le due punte varesine abili a sfruttare un ottimo lavoro di squadra nella propria metà di campo, forzando un 0/7 da oltre l’arco e conseguente interruzione di gioco. Una pausa che fa bene alla VL ma soprattutto ad un Justin Robinson ispirato, simbolo di un parziale di 8-0 favorevole a Pesaro con cui accorciare le distanze sul 33-28 prima che la squadra di Bulleri riprenda ritmo, partendo da una difesa serratissima, per firmare un contro parziale di 7-0 con cui allungare di nuovo sulla doppia cifra, 40-28, prima di andare negli spogliatoi.

E’ però la partita dei parziali e contro parziali perché ancora una volta, nel corso della terza frazione, Pesaro dà una sgasata firmando un parziale di 6 a 0 a cui però la squadra di Bulleri risponde con la fisicità di un Egbunu molto carico: il nigeriano è dominatore dell’area non solo nella metà difensiva del campo ma anche sotto il canestro avversario salendo in doppia cifra al 27esimo (11 punti) con un ottimo 5/8 al tiro permettendo alla Openjobmetis di rispondere alle battute avversarie e mettere le basi per continuare flirtare con la doppia cifra di vantaggio, raggiunta di nuovo col 2/2 dalla lunetta di Morse e il lay up di Ruzzier per il 61 a 49.

Allargata la forbice anche sul +17 all’inizio dell’ultima frazione di gioco, Pesaro però non si arrende e anzi rientra nella partita con due bombe di Robinson che servono per ritrovare energia e fiducia per il 69 a 60. Nuovo parziale di 8 a 0 in favore di Pesaro che ritrova energia e innesca un punto a punto molto combattuto con i varesini ai quali serve il guizzo giusto per chiudere in modo definitivo la partita; dopo due punti di Filloy per il 71-67, Varese trova il passo per mettere in ghiaccio la partita con due liberi di Ruzzier, ma soprattutto la tripla di Douglas che dà sicurezza – e sancisce la vittoria – alla OJM per il 76 a 67 a poco più di un minuto dalla fine, prima di affondare anche quella dell’81-68.

Tabellino

Varese: Douglas 9, Scola 20, Egbunu 13, Beane 6, Ruzzier 10 con 9 assist, Ferrero 0, Morse 13, Strautins 8, De Nicolao 2, De Vico NE;

Pesaro: Robinson 17, Cain 5, Drell 9, Delfino 10, Filloy 11, Mujakovic NE, Serpilli 0, Flipovity 5, Tambone 2, Zanotti 9, Basso NE;

Foto copertina: Pallacanestro Openjobmetis Varese – Alberto Ossola

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.